Tutti i numeri della Coppa del Mondo di Skyrunning

Risultati e classifiche finali di un evento che vale 140.000 euro

Si sono chiuse ufficialmente ieri in Spagna le Skyrunner® World Series 2012, la Coppa del Mondo di Skyrunning. Cerchiamo di riepilogare i principali risultati del circuito creato e organizzato dalla ISF (International Skyrunning Federation)che quest’anno ha contato 20 gare (5 Main Races, 5 Vertical Kilometer, 5 SkyRace e 5 Ultra SkyMarathon) con un montepremi complessivo di oltre 140.000 euro (premi gara + premi federazione) per un totale di 148 atleti premiati. In palio c’erano la coppa generale di combinata (Skyrunner® World Series), e quelle di specialità (Vertical Kilometer, SkyRace e Ultra SkyMarathon).

TRE EXPLOIT ITALIANI –
Per l’Italia si contano 3 medaglie nelle classifiche generali (1 oro di Urban Zemmer nel Vertical Kilometer, 1 argento di Silvia Serafini nelle SkyRace e 1 bronzo sempre di Silvia Serafini nella classifica generale della combinata) e 11 podi, di cui 6 vittorie, nelle singole gare (1° Marco De Gasperi – Elbrus Vertical Kilometer, 1° Urban Zemmer – Gerania Vertical Kilometer, 1° Antonella Confortola – Dolomites Vertical Kilometer, 1° Urban Zemmer – Le KM Vertical de Fully, 1° Urban Zemmer – Vertical Kilometer del Puig Campana, 1° Silvia Serafini – Marathon du Montcalm, 2° Marco De Gasperi – Elbrus Skyrace, 2° Silvia Serafini – Giir di Mont, 2° Manfred Reichegger – Le KM Vertical de Fully, 3° Fabio Ruga – Tyn Lon Snowdon e 3° Marco Facchinelli – Vertical Kilometer del Puig Campana). Sempre a livello nazionale le gare del circuito che si sono svolte in Italia sono state 4 (Dolomites Vertical Kilometer, Dolomites SkyRace, Giir di Mont e Trofeo Kima).

Skyrunner® World Series (Combinata)

La classifica generale della combinata considera per ciascun atleta i migliori tre risultati conseguiti nelle main races più l’opzione A) due migliori due punteggi conseguiti nelle complulsory races (Dolomites  Vertical Kilometer, Dolomites SkyRace e Transvulcania) o l’opzione B) due migliori punteggi conseguiti in una compulsory race e in un’altra gara a scelta. Le principali gare per l’assegnazione del titolo (main races) quest’anno erano:

20 maggio – Maraton Alpina Zegama-Aizkorri – Spagna
29 luglio – Giir di Mont – Italia
12 agosto – Course de Sierre-Zinal – Svizzera
19 agosto – Pikes Peak Marathon – USA
14 ottobre – Mount Kinabalu Climbathon – Malesia

Uomini

1)      Kilian Jornet Burgada (ESP) 520 p
2)      Luis Alberto Hernando Alzaga (ESP) 420 p
3)      Tom Owens (GBR) 405 p

Quest’anno, per la quarta volta in carriera ha vinto la combinata lo spagnolo Kilian Jornet Burgada (Salomon Santiveri).  Ha corso in tutte e tre le discipline (Vertical, SkyRace e Ultra) totalizzando 7 vittorie (Zegama-Aizkorri-ESP, Dolomites SkyRace-ITA, Speedgoat-USA, Pikes Peak-USA, Trofeo Kima-ITA, Cavalls del Vent-ESP e Mt. Kinabalu-MAL) e due terzi posti (Transvulcania-ESP e Dolomites Vertical Kilometer-ITA). Kilian Jornet ha poi ottenuto anche la vittoria di specialità nelle Ultra SkyMarathon.Al secondo posto si è classificato lo spagnolo Luis Alberto Hernando Alzaga (Fam-Grifone), vincitore uscente della stessa combinata. Ha totalizzato 2 vittorie (Elbrus SkyRace-RUS e Ziria Cross Countri-GRE),  2 secondi posti (Elbrus Vertical Kilometer-RUS e Zegama-Aizkorri-ESP) e 1 terzo posto (Giir di Mont-ITA). Terzo posto per l’inglese Tom Owens (Team Salomon)che conclude il circuito con 2 secondi posti (Giir di Mont-ITA e Trofeo Kima-ITA) e 1 terzo posto (Zegama-Aizkorri-ESP). I primi italiani in classifica sono, 10° Marco De Gasperi (Scott), con 1 vittoria (Elbrus Vertical Kilometer-RUS) e 1 secondo posto (Elbrus SkyRace-RUS) e 11° Fulvio Dapit (La Sportiva).

Donne

1)      Emelie Forsberg (SWE) 486 p
2)      Nuria Picas Albets (ESP) 426 p
3)      Silvia Serafini (ITA) 406 p

La combinata 2012 è andata alla rivelazione della stagione, la svedese Emelie Forsberg (Team Salomon). Anche lei ha corso in tutte le discipline (Vertical, SkyRace e Ultra). Al suo attivo 3 vittorie (Dolomites SkyRace-ITA, Pikes Peak-USA e Mt. Kinabalu-MAL), 1 secondo posto (Trofeo Kima-ITA)e 2 terzi posti (Zegama-ESP e Cavalls del Vent-ESP). Al secondo posto si classifica la spagnola Nuria Picas Albets (Feec).  Ha ottenuto 3 vittorie (Trofeo Kima-ITA, Cavalls del Vent-ESP e Les Templiers-FRA), 2 secondi posti (Transvulcania-ESP e Zegama-Aizkorri-ESP), e 1 terzo posto (Mt. Kinabalu-MAL) Terzo posto per l’italiana Silvia Serafini (Team Salomon Carnifast), altra rivelazione di stagione. Ottiene 1 vittoria (Marathon du Montcalm-FRA) e 1 secondo posto (Giir di Mont-ITA). Anche lei ha corso in tutte le discipline e si è classificata seconda nella coppa di specialità delle SkyRace.

Ultra SkyMarathon® Series

Quest’anno per la prima volta il circuito ha contemplato le distanze oltre i 50 km. La classifica generale considera, come per le altre due discipline,  i migliori tre risultati ottenuti da ciascun atleta nelle prove della specialità. In programma 5 prove comprese tra 50 e 84 km con diverse tipologie di difficoltà tecniche. Agli estremi il tecnicissimo Trofeo Kima e la veloce La Course des Templiers. Il circuito delle Ultra SkyMarathon è stata la prima e continuativa occasione di incontro tra i migliori specialisti europei e americani. Il livello di partecipazione è stato talmente alto che sono stati infranti tutti i record delle gare in calendario.

Le gare per l’assegnazione del titolo quest’anno erano:

12 maggio – Transvulcania Ultra Marathon – Spagna
28 luglio – SpeedGoat – USA
26 agosto – Trofeo Kima – Italia
29 settembre – Cavalls del Vent – Spagna
28 ottobre – La Course des Templiers – Francia

Uomini
1)      Kilian Jornet Burgada (ESP) 300 p
2)      Andy Symonds (GBR) 254 p
3)      Philipp Reiter (GER) 200 p

Lo spagnolo Kilian Jornet Burgada (Team Salomon Santiveri) ha dominato la specialità ottenendo 3 vittorie (SpeedGoat-USA, Trofeo Kima-ITA e Cavalls del Vent-ESP) e 1 terzo posto (Transvulcania-ESP). Il terzo posto alla Transvulcania aveva fatto immaginare a una sfida più combattuta, specie con gli atleti americani, ma alla fine i risultati parlano chiaro e Kilian Jornet anche quest’anno si è dimostrato il più forte e completo atleta in circolazione.L’inglese Andy Symonds (Team Salomon) ottiene un secondo posto nella classifica generale di specialità grazie a 1 secondo posto (Transvulcania-ESP) e a 1 terzo posto (Les Templiers).Il giovane tedesco Philipp Reiter (Team Salomon) si classifica terzo dopo aver disputato 4 delle 5 gare in programma e saltando unicamente la finale de Les Templiers a causa di un infortunio. In tutte le occasioni . In tre gare è entrato nei primi dieci e il suo miglior risultato è un 5° posto al Cavalls del Vent. Le altre due vittorie sono andate all’americano Dakota Jones (Transvulcania_ESP) e al francese Fabien Antolinois (Les Templiers-FRA). Il primo italiano in classifica è, 18°, Franco Sancassani.

Donne
1)      Nuria Picas Albets (ESP) 320 p
2)      Anna Heather Frost (NZL) 288 p
3)      Emelie Forsberg (SWE) 272 p

Il titolo di specialità è andato alla spagnola Nuria Picas Albets (Feec) che ha vinto 3 prove (Trofeo Kima-ITA, Cavalls del Vent-ESP e Les Templiers-FRA) e arrivando 1 volta seconda (Transvulcania-ESP). Prima della finale de Les Templiers la sfida era apertissima con la Picas a pari punti con la neozelandese Anna Heather Frost. Quest’ultima non ha poi concluso la gara a causa di un infortunio ma ottiene comunque un secondo posto nella classifica generale di specialità. Per lei 2 vittorie (Transvulcania-ESP e SpeedGoat-USA) e 1 secondo posto (Cavalls del Vent-ESP). Al terzo posto la vincitrice della combinata, la svedese Emelie Forsberg che ha dimostrato talento anche nelle ultra distanze. Per lei 1 secondo posto (Les Templiers-FRA), 1 secondo (Trofeo Kima-ITA) e 1 terzo (Cavalls del Vent-ESP). La prima italiana in classifica è, 9°, Silvia Serafini.

SkyRace® Series

Le gare per l’assegnazione del titolo quest’anno erano:

9 maggio – Elbrus SkyRace – Russia
27 maggio – Ziria Cross Country – Grecia
21 luglio – Tyn Lon Snowdon– Regno Unito
22 luglio – Dolomites SkyRace – Italia
18 agosto – Marathon du Montcalm – Francia

Uomini

1)      Luis Alberto Hernando Alzaga (ESP) 272 p
2)      Jokin Lizeaga Mitxelena (ESP) 150 p
3)      Miguel Caballero Ortega (ESP) 134 p

In campo maschile la coppa di specialità è stata una questione tra atleti spagnoli che hanno occupato tutti e tre i gradini del podio. Luis Alberto Hernando Alzaga (Fam-Grifone) ha ottenuto 2 vittorie (Elbrus SkyRace-RUS e Ziria Cross Country-GRE). Al secondo posto, il connazionale  Jokin Lizeaga Mitxelena ha invece ottenuto 1 vittoria (Marathon du Montcalm-FRA). Le altre due vittorie sono andate allo spagnolo  Kilian Jornet (Dolomites SkyRace-ITA) e all’inglese Murray Strain (Tyn Lon Snowdon-GBR) entrambi con una sola partecipazione nella disciplina. Il primo italiano in classifica, 13°, è Marco De Gasperi.

Donne

1)      Zhanna Vokueva (RUS) 248 p
2)      Silvia Serafini (ITA) 168 p
3)      Nuria Dominguez Azpeleta (ESP) 144 p

La russa Zhanna Vokueva (Team Salomon) ha vinto il titolo di specialità ottenendo 2 vittorie (Elbrus SkyRace-RUS e Ziria Cross Country-GRE). Al secondo posto l’italiana Silvia Serafini (Team Salomon Carnifast) che ottiene 1 vittoria  (Marathon du Montcalm). Le altre due vittorie sono andate alla svedese Emelie Forsberg (Dolomites SkyRace) e alla canadese Tessa Hill (Tyn Lon Snowdon-GBR), entrambe con una sola partecipazione nella disciplina.

Vertical Kilometer® Series

Quest’anno la Coppa del Mondo di Vertical ha visto infrangersi sia il record del Mondo femminile che quello maschile. E’ successo il 20 ottobre a Fully, in Svizzera, dove ben 6 atleti (2 uomini e 4 donne) sono scesi sotto i precedenti primati. I nuovi record appartengono quindi all’italiano Urban Zemmer con 30’26’’ e alla francese Christelle Dewalle con 36’48’’.

Le gare per l’assegnazione del titolo quest’anno erano:

7 maggio – Elbrus Vertical Kilometer – Russia
10 giugno – Gerania Vertical Kilometer – Grecia
20 luglio – Dolomites Vertical Kilometer – Italia
20 ottobre – Le KM Vertical de Fully – Svizzera
11 novembre – Vertical Kilometer del Puig Campana- Spagna

Uomini

1)      Urban Zemmer (ITA) 320 p
2)      Nejc Kuhar (SLO) 284 p
3)      Luis Alberto Hernando Alzaga (ESP) 226 p

L’italiano Urban Zemmer (La Sportiva) ha vinto il titolo ottenendo 3 vittorie (Gerania Vertical Kilometer-GRE, Le KM Vertical de Fully-SUI e Vertical Kilometer del Puig Campana-ESP). Al secondo posto lo sloveno Nejc Kuhar (La sportiva) con 1 primo posto (Dolomites Vertical Kilometer-ITA), 1 secondo posto (Vertical Kilometer del Puig Campana-ESP) e 1 terzo posto (Le KM Verticalde Fully-SUI). Al terzo posto lo spagnolo Luis Alberto Hernando Alzaga (Fam-Grifone) con 1 secondo posto (Elbrus Vertical Kilometer-RUS). L’atra vittoria è andata all’italiano Marco De Gasperi (Elbrus Vertical Kilometer-RUS).

Donne

1)      Laura Orguè Vila (ESP) 240 p
2)      Silvia Leal Augé (ESP) 232 p
3)      Blanca Maria Serrano (ESP)198 p

In campo femminile la coppa di specialità è stata una questione tra atlete spagnole che hanno occupato tutti e tre i gradini del podio. La coppa di specialità femminile è stata la più frammentata di tutte. Su 5 gare in programma, altrettante atlete hanno ottenuto la vittoria in una di queste. Ha quindi vinto la spagnola Laura Orguè Vila con 1 vittoria (Gerania Vertical Kilometer-GRE) e con tre partecipazioni al suo attivo. Al secondo posto la connazionale Silvia Leal Augé con 1 secondo posto (Gerania Vertical Kilometer-GRE) e al terzo Blanca Maria Serrano con 1 vittoria (Vertical Kilometer del Puig Campana-ESP). La prima italiana in classifica, 7°, è Antonella Confortola.  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.