Tuscany Crossing condizionata dagli errori di percorso

Vincono Tagliaferri e Pensa sulla 100 km e Ponti e Mustat sulla 50 km

Ieri i due percorsi di 100 e 50 km della Tuscany Crossing  si sono dimostrati essere estremamente duri. Un dislivello complessivo non particolarmente significativo e difficoltà tecniche praticamente inesistenti ma, proprio per questo, una gara che ha richiesto da parte degli atleti uno sforzo continuo per tutta la sua durata. Lo scenario, le strade bianche, gli splendidi borghi e le distese di grano ancora verde della Val d’Orcia, in Toscana, con partenza e arrivo da Castiglione d’Orcia (Si). Un ottimo riscontro partecipativo per gli organizzatori (A.S.D. Sienarunners, l’A.S.D. UISP Chianciano, e A.S.D.  Parks Trail) con un totale di 466 atleti al via (184 per la 100 km, 136 per la 50 km, 18 per la staffetta 2×50 e 128 per la staffetta 4×25).

ULTIMA VERIFICA PER IL MONDIALE –
La Tuscany Crossing aveva anche una valenza importante in ottica delle selezioni per i prossimi mondiali di Trail che si svolgeranno in Galles il 6 luglio. Le prove costituivano infatti un’ultima verifica per le relative convocazioni che saranno diramate entro il 3 maggio. Complice questa peculiarità, erano presenti tra gli iscritti ben 12 atleti di interesse nazionale, su un totale di 27 delle liste IUTA. In attesa di conferme ufficiali, la lista definitiva potrebbe contemplare 9 uomini e 9 donne. Sulla 50 km, Cinzia Bertasa, Lisa Borzani, Francesco Caroni, Katia Fori, Maria Chiara Parigi, Lorenzo Trincheri, Cristina Zantedeschi e Marco Zarantonello. Per quanto riguarda la 100 km, invece, sempre tra gli iscritti, Giuliana Arrigoni, Patrizia Pensa, Matteo Pigoni e Massimo Tagliaferri. Ci si aspettava una sfida vera, con altri atleti di assoluto livello presenti, quali, in particolare per la 50 km, Matteo Lucchese, Paolo Massarenti, Andrea Moretton, Lara Mustat, Luca Ponti, Scilla Tonetti e Stefano Trisconi.

ERRORI DI PERCORSO SULLA 50 KM –
Complici numerosi errori di percorso tra i primi, a quanto pare generati da un errore di segnalazione da parte degli addetti di un ristoro, la classifica finale ha premiato Luca Ponti che ha terminato la prova con il tempo finale di 4h18’15’’. Per Ponti un altro grande risultato dopo il recente secondo posto al Trail dei Gorrei. Tra il gruppo di chi ha invece sbagliato strada, ha avuto la meglio Matteo Lucchese con un vantaggio di 6’ su Lorenzo Trincheri e di 16’ su Paolo Massarenti. Ritiro amaro per Andrea Moretton che prima dell’errore conduceva nel gruppo di testa. Per Lucchese, una bella rimonta e una grande prova di carattere che per meno di 4’ non gli ha consentito addirittura di vincere la prova. Per lui, una bella conferma dopo la vittoria lo scorso anno alla Tartufo Trail. Tra le donne successo di Lara Mustat in 4h51’06’’ con 3’30’’ su  Lisa Borzani. Terza classificata Cristina Zantedeschi. 

TAGLIAFERRI SULLA 100 KM –
Un errore di percorso ha compromesso anche la gara di Matteo Pigoni (Team Tecnica) che conduceva la prova di 100 km fino al km 75. Ha avuto la meglio Massimo Tagliaferri (Team Salomon Agisko) con il tempo finale di 10h07’34’’. A metà gara l’atleta lombardo aveva addirittura pensato al ritiro a causa di problemi respiratori. Come ha poi dichiarato lo stesso Tagliaferri, la gara è stata durissima, tirata dall’inizio alla fine e per lui paragonabile forse al solo Valdigne 2008 in cui aveva primeggiato. Una soddisfazione immensa per quella che con molta probabilità considera la sua più bella vittoria in carriera. Tagliaferri dunque registra la seconda vittoria stagionale dopo la 6 ore Trail di Pastrengo. Alle sue spalle, distaccato di 37’, Nicola Bassi (Team Vibram) e di altri 10’ Francesco Pompoli (UISP Ferrara). Tra le donne, Patrizia Pensa (Team Tecnica) fa valere tutta la sua esperienza e coglie una meritata vittoria in 12h06’39’’. Alle sue spalle Marta Poretti (Friesian Team) a 15’ e Alice Modignani a 23’, reduce da una grande Marathon des Sables.

L’ATTESA PER LE CONVOCAZIONI –
E adesso la parola passa ai selezionatori della IUTA per la scelta finale degli atleti da portare al Mondiale. Dopo le convocazioni ufficiali, per le matricole la data ultima fissata per poter partecipare a prove con distanza superiore ai 60 km è quella del 6 maggio.  Per i top runner (chi ha vinto un titolo mondiale o europeo, chi ha vestito almeno due volte la maglia azzurra e i primi tre atleti italiani dell’ultimo mondiale) la data ultima è invece fissata per il 27 maggio. 

TOP 5 UOMINI 100 KM
Massimo Tagliaferri (Team Salomon Agisko) 10h07’34’’
Nicola Bassi (Team Vibram) 10h45’07’’
Francesco Pompoli (Uisp Ferrara) 10h54’38’’
Roberto Beretta (Team Tecnica) 11h04’00’’
Leonardo Camilloni (Energia Recanati) 11h32’15’’

TOP 5 DONNE 100 KM
Patrizia Pensa (Team Tecnica) 12h06’39’’
Marta Poretti (Friesian Team) 12h21’36’’
Alice Modignani (Atletica Palzola) 12h29’22’’
Ilaria Pozzi (Team Tecnica) 13h01’02’’
Cristina Marilena Imbucatura (Podistica Solidarietà) 13h04’37’’        

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.