Tra grantour e XXL

Kaestle TX77: 1.290 grammi e 77 mm sotto il piede

Nomen omen. Ovvero, dal latino, “il destino nel nome”. Lo sci di punta della gamma Kästle ski-alp si chiama appunto TX77: sigla che trae origine dalla larghezza delle aste sotto al piede, pari a 77 mm. Un valore di per sé sintomatico della destinazione d’utilizzo a metà strada tra le categorie grantour e XXL. Attrezzi adatti sì a salite di buon livello, ma che non disdegnano discese prossime al freeride grazie all’elevata capacità di galleggiamento. Nel dettaglio, l’anima dei TX77 è in legno ultraleggero di Karuba, laddove per incrementare la resistenza alle torsioni vengono utilizzati quattro diversi strati di fibra di vetro. Soluzioni costruttive tradizionali, non per questo inefficaci. Il peso dichiarato nella misura 167 cm si attesta infatti a 1.290 g, laddove le geometrie sono pari a 115/77/102 mm, cui consegue un raggio di 16,5 metri. Per un rapido confronto, i best seller Dynafit Se7en Summits sono accreditati di un peso di 1.330 g nella lunghezza 170 cm e di una sciancratura di 113/78/100 mm. Disponibili nelle misure 147, 157, 167 e 177 cm, i TX77 beneficiano di un moderato rocker in punta e costano 549 euro. www.kaestle-ski.com

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.