Toto Sellaronda

Quasi 400 le squadre iscritte, ma chi vince?

Abbiamo analizzato con cura tutti i nominativi  della lunga lista di partenza. Verrebbe subito da soffermarsi sulla premiata coppia Giacomelli – Lunger ma corre ormai insistente la voce che l’altoatesino non stia bene e non possa essere al via. Cosa tirerà fuori dal cilindro Guido? Chissà se lo vedremo al via.
Gli altri nominativi che hanno la possibilità di venire incoronati in questa edizione sono soprattutto Seletto e Sbalbi, il primo un gran salitore, il secondo fatto per le gare lunghe.
L’Austria presenta l’anziano Ringhofer in coppia con Blassnig, sempre molto forti entrambi. Da tenere d’occhio la coppia Boscacci Graziano e Pedrini, quella dei francesi Blanc Philippe e Gachet. Che dire poi dei locals Dezulian – Trettel?
Ma anche Scanu e Piccoli e i fratelli Fazio che il Sellaronda lo hanno già vinto una volta.
In campo femminile non dovrebbe esserci storia: Martinelli – Pedranzini sopra tutte ma attenzione alle svizzere Mabillard – Zimmermann e perché no alla coppia Gross – Rizzi.
La redazione di Ski-alper seguirà la gara sul percorso fornendo sul sito tutti gli aggiornamenti del caso.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.