Top of the weekend: i protagonisti del fine settimana

Tanti atleti in evidenza nell’outdoor running ma noi scegliamo Nadir Maguet

Inizia da oggi un nuovo appuntamento fisso su skialper.it, quello con i protagonisti delle gare del fine settimana: in inverno e in estate… È stato un week-end decisamente ricco di appuntamenti agonistici sui sentieri italiani quello appena trascorso. A cominciare da sabato quando si è corso il vertical più corto del mondo, più corto ancora di Fully, a Prali, in Piemonte. Sfida interessante su un pendio lungo meno dei 1.800 metri dichiarati, talmente ripido da dovere essere percorso praticamente tutto a carponi. C’era molta curiosità per questo vertical e lo dimostrano anche i numeri di lettura delle news sul sito di Ski-alper. Come è andata l’avrete letto, si è imposto Nadir Maguet. È lui a nostro avviso l’atleta del fine settimana. È  vero, ci sono anche i risultati cristallini di uno Ionut Zinca che continua a stupire alla Rosetta si prende gara e record, c’è l’altra rumena della Valetudo, Denisa Dragomir, anche lei da record in Valtellina, c’è soprattutto un Fulvio Dapit che sembra migliorare di stagione in stagione grazie alle cure della moglie-allenatrice Stéphanie Jimenez (anche lei a segno alla Maga) e una Emanuela Brizio in grande spolvero. E poi c’è una grandissima di nome Tamara Lunger che nell’anno della scalata del K2 si prende anche la Gore-Tex Transalpine Run. Per lei ci sarà ancora spazio sicuramente, ma se dobbiamo scegliere un protagonista per questa due giorni di gare andiamo su Maget.

VERTICAL-MEN –
È vero, Marco Moletto ha dovuto fermarsi per problemi tecnici, però questo ragazzino valdostano ha talento. Vogliamo ricordare il quinto posto alla Patrouille des Glaciers e poi il quinto al vertical della Transvulcania solo 4 giorni dopo dove era andato ‘in vacanza’? Lasciamogli tempo, non troppo e… appuntamento a domani con il diretto interessato! Stay tuned.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.