Nadir Maguet: 'Le motivazioni non mancano'

Dopo la vittoria a Prali, sara' in gara nelle World Series negli USA

Nadir Maguet è tornato al successo nel Vertical di Prali. «Una gara molto fisica – spiega il valdostano – il tracciato è più corto rispetto a quello di Fully, ma è molto più muscolare: pendenze davvero incredibili. Bisogna fare i complimenti agli organizzatori che hanno lavorato duro per allestire un tracciato del genere. Stavo meglio rispetto ad agosto dove ho avuto un calo di condizione: peccato che non ci sia stato il confronto con Marco Moletto che si è dovuto ritirare per un problema di stomaco. Ma sono soddisfatto della prestazione: un buon tempo quello di Prali in vista dei prossimi appuntamenti agonistici nella corsa».
Una estate intensa per il ‘Mago’: a cinque giorni della PDG era già in gara al Vertical delle World Series alla Tranvulcania. Nel circuito italiano era passato in testa alla graduatoria, vincendo la penultima tappa al Gran Sasso, ma aveva ceduto a Nicola Pedergnana nel finale a Trofeo Latemar. «Adesso parteciperò al  Lone Peak Vertical Kilometer, il VK delle World Series negli Stati Uniti – conclude Nadir – e già che ci sono parteciperò anche alla 50k. In questa fase continuo a gareggiare nello skyrunning, continuando la preparazione in vista della stagione invernale: le motivazioni non mancano».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.