Ricerca universitaria sui farmaci nello sport

È possibile partecipare compilando un form online

Il Dipartimento di Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economiche e Sociali dell’Università del Piemonte Orientale, in collaborazione con il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino ha lanciato da qualche mese uno studio sociologico coordinato dal prof. Daniele Scarscelli sull’uso di integratori e farmaci per migliorare le prestazioni sportive da parte di atleti/e non professionisti/e nell’ambito della loro attività sportiva. Si tratta di una delle prime ricerche sociologiche che si pone l’obiettivo di studiare le pratiche di consumo di queste sostanze. L’obiettivo è quello di comprendere il valore che ogni atleta attribuisce alla sostanza che assume e individuare quali sostanze gli atleti ritengono dopanti (ci potrebbero, per esempio, essere atleti che ritengono ‘illegale’ l’uso di sostanze che la legge non proibisce e atleti che ritengono legale l’uso di sostanze che la legge proibisce).

FORM ONLINE – Da quasi tre mesi è attiva una indagine online alla quale possono partecipare atleti non professionisti (maggiorenni) che pratichino un’attività sportiva (individuale o di squadra) a livello agonistico. È garantito l’anonimato e la compilazione richiede non più di 20 minuti. 

A questo link il form