MonteRosaWalserultraTrail, ecco il percorso

Al via le iscrizioni della gara in programma sabato 2 agosto

Il percorso della La MonteRosaWalserultraTrail è stato tracciato da Bruno Brunod, Franco Collé e Giancarlo Annovazzi e si sviluppa per 50 km con un dislivello positivo di 4000 metri, offrendo ai partecipanti una cornice incomparabile sul Monte Rosa.
Il tracciato più breve, il Trail di 20 km con 1000 m di dislivello positivo, è stato disegnato sempre tra i due comuni di Gressoney e attraversa alcune tra le più belle frazioni walser della zona.

ULTRA TRAIL – Partenza ore 7 dal Palazzetto dello sport Sport Haus di Gressoney-Saint-Jean, struttura situata a quota 1370 metri e dotata di parcheggi antistanti, servizi igienici, docce dove gli atleti riceveranno dallo staff di gara tutte le informazioni utili.
Prima salita con dislivello di circa 1250 metri per raggiungere il Colle Valdobbia e il rifugio Ospizio Sottile (a 2488 metri); superato il colle, un breve passaggio in Piemonte permette di chiudere l’anello sulla dorsale di confine e imboccare il Passo Valdobbiola a quota 2413. Segue la discesa lungo tutta la Valdobbiola fino all’amena frazione di Rong a 1499 metri dalla quale si prosegue verso nord sempre in sinistra orografica con dolci saliscendi attraversando numerose località di origine walser fino a raggiungere Gressoney-La-Trinité. Dalla località Eselboden a 1637 metri di quota si sale di circa 950 metri per raggiungere il Lago Gabiet a 2371, per poi scendere nuovamente lungo il vallone del Moos fino al fondovalle dove sarà localizzato il primo cancello orario in lovalità Stafal; qui ci si porta in destra orografica risalendo fino a Sant’Anna, alpeggio situato a 2178 metri d’altezza che offre una vista spettacolare sull’intero massiccio del Monte Rosa. Si perde nuovamente quota scendendo verso Gressoney-La-Trinité lungo il torrente Lys fino a risalire dapprima bruscamente poi a mezza costa lungo il sentiero denominato ‘walser-wäg’, ovvero sentiero walser. Si attraversano i villaggi di Alpenzù per poi ridiscendere al fondovalle nei pressi della località Tschemenoal da cui si prosegue lungo il Sentiero della Regina che porta, senza significativi dislivelli, fino al centro di Gressoney-Saint-Jean (secondo cancello orario). Da qui si prosegue ancora lungo il sentiero della Regina per poi risalire per un dislivello di circa 800 metri lungo il sentiero che porta all’alpeggio di Staller poi al Colle Ranzola a quasi 2200 m di quota. L’ultima discesa dal colle ci porta al Castel Savoia e da qui si raggiunge l’arrivo al palazzetto.

TRAIL E ECOTRAIL – Il percorso più breve parte sempre dallo Sport Haus, ma alle ore 10. Segue in parte lo stesso itinerario dell’ultra trail ma elude i grandi dislivelli (salita al Colle Valdobbia e salita al Gabiet e salita al colle Ranzola). Si tratta quindi di un anello che non raggiunge quote elevatissime (massimo 1860 metri a Gressoney-La-Trinité), ma che forma un anello che attraversa località e paesaggi dell’alta Valle del Lys.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.