Grandi sfide alla Stava Sky Race

Doppio appuntamento domenica in Val di Fiemme

Due eventi di assoluto livello in una sola giornata. È questo il menù che propone la nona edizione della Stava Sky Race della Val di Fiemme in programma domenica 6 luglio, visto che sia nel Verticale del Cornon, che prenderà il via alle 8 da Tesero e si concluderà sull’omonimo Monte dopo 1080 metri di dislivello e 5 km di sviluppo, sia nella skyrace di 24,9 km e 4.250 metri di dislivello il cui start è previsto alle 9, si sfideranno alcuni fra i migliori rappresentanti italiani ed europei. Questo anche per la doppia validità dell’evento 2014, quale terza prova de ‘La Sportiva Gore-Tex Mountain Running Cup’, seconda prova delle Sky Runner Series Italy, sia per la gara corta, sia per quella lunga.

VERTICAL – La lista partenti del quarto Verticale del Cornon, che mette in palio i trofeo Ana Tesero Memorial Dario Zeni, è di altissimo spessore. Sono infatti attesi in val di Fiemme il recordman Urban Zemmer (44’21" il primato stabilito nel 2012), il piemontese Marco Moletto, il valdostano Nadir Maguet, i trentini Marco Facchinelli (vincitore lo scorso anno), Nicola Pedergnana, Thomas Trettel e Ivo Zulian, l’altoatesino Philipp Götsch. Non sarà da meno la sfida al femminile, visto che tra le iscritte dell’ultima ora c’èStephanie Jimenez, alla quale potrebbe aggiungersi la fiemmese Antonella Confortola. Nel ruolo di outsider Francesca Rossi, la giovane Elisa Compagnoni e l’atleta di casa Beatrice Deflorian. Saranno in gara per la prima volta in Trentino due atleti di colore, ovvero i due alfieri dell’associazione austriaca Run2gether, quali Francis Muigai Wangani (64’59" nella mezza) e Francis Maina Njoroge (65’11" sempre nella mezza), tutt’altro che intenzionati a fare da comparse.

SKY RACE – Conclusa la gara vertical per gli organizzatori dell’Us Cornacci, coordinati dal direttore tecnico Massimo Dondio, non ci sarà nemmeno il tempo di respirare, visto che pochi minuti dopo prenderà il via la nona Stava Sky Race sul suggestivo quanto impegnativo percorso tradizionale di quasi 25 km con le tre impegnative ascese del Monte Cornon (2.150 metri), Monte Agnello (2.358 metri) e Doss dei Branchi (2.250 metri) seguite dalla discesa a capofitto verso il traguardo di Tesero. Quotata anche in questo caso la starting list, a partire dall’orobico del team Salomon Fabio Bazzana, quindi i piemontesi Paolo Bert e Rolando Piana del Team Valetudo, la sorpresa di questa prima parte della stagione, i trentini Alessandro Follador, l’atleta di casa in grande forma quest’anno Christian Varesco, Michele Tavernaro. Anche nella gara lunga sfideranno avversari e cronometro due runner keniani, ovvero Stephen Ndungu Kiare, che ha un personale sulla mezza maratona di 65’52", e Nahashon Gitonga Karuri con un personale sulla mezza di 66’39"e sui 10 mila metri di 29’40". In campo femminile occhi puntati invece su Chiara Gianola e Lisa Buzzoni. Le iscrizioni ad entrambe le gare sono aperte sino alle ore 7 di domenica mattina per il Verticale e alle 8 per la skyrace.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.