L’UTMB femminile parla italiano: trionfo di Francesca Canepa e quinto posto di Katia Fori

La parmense è stata a lungo in testa, fuori le favorite Kotka e Chaverot

L'arrivo di Francesca Canepa ©Martina Valmassoi

Aspetti Mimmi Kotka o Caroline Chaverot, invece ne viene fuori la più incredibile UTMB per i colori italiani. Nella fredda notte del Monte Bianco parte veloce e lascia tutte dietro la statunitense Magda Boulet, poi costretta al ritiro dopo il Col de la Seigne per una caduta. Intanto dietro di lei le distanze sono minime e piano piano vengono fuori due nomi, quello di Caroline Chaverot e quello di Katia Fori. Alla fine dopo il Grand Col du Ferret la francese si ritira (per lei una stagione tribolata, con settimane senza riuscire a correre, poi la decisione di non partecipare all’UTMB e negli ultimi giorni il rientro in campo). Con Mimmi Kotka ritiratasi quasi subito, Fernanda Maciel che prende distanza dalla Fori, la parmense procede da sola fino a La Giète, quando la raggiunge e supera Francesca Canepa. Da questo momento Francesca rimarrà sempre davanti, con la Fori che perde qualche minuto e si fa raggiungere da dietro da Uxue Fraile del team Vibram, poi dalla francese Jocelyn Pauly e dalla britannica Beth Pacall. Questo sarà l’ordine d’arrivo finale, con la Canepa che regala una incredibile vittoria ai colori azzurri dopo il secondo posto del 2012. Il suo è stato un successo costruito nei minimi dettagli, con una partenza misurata e il ritmo ad aumentare passaggio dopo passaggio in modo graduale, come ai tempi dei primi grandi successi. 26h03’48” il tempo di Francesca Canepa, 26h40’43” quello di Katia Fori, mentre al sesto posto si è classificata Juliette Blanchet del Team Vibram.

il doppio femminile ©UTMB/Zoom
Katia Fori durante una sosta ©Martina Valmassoi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.