Domani a Premana c'è il Giir di Mont

Il via alle 8 con Burgada e De Gasperi

Ci siamo. Domani nel lecchese a Premana, andrà in scena la diciannovesima edizione del Giir di Mont, ormai divenuta una ‘classica’ dello skyrunning. Addirittura seicentocinquanta i partecipanti alla manifestazione della Valsassina, fra cui la francese Laetitia Roux, vero talento dello skyrunning, anche se in queste ore non è al top della forma per guai fisici. Non poteva mancare tuttavia la transalpina, che l’anno scorso a Premana vinse il titolo iridato.
In campo maschile ecco l’iridato, lo spagnolo Kilian Jornet Burgada, e Marco De Gasperi, che a Premana l’anno scorso arrivò proprio dietro all’iberico ed è iridato in carica di corsa in montagna. Non capita spesso di poter assistere ad un testa a testa di qualità tra due protagonisti di specialità diverse, come sono lo skyrunning e la corsa in montagna, due discipline che hanno trovato nel Giir di Mont un terreno ideale per entrambe. La lista dei partenti è ricca di nomi importanti, tra cui quelli di Owens, Reiter, Sanchez, Lopez Castan, Golinelli, Brunod, Butti, Dapit, Gotti, Tacchini e Bonfanti. Fra le donne occhi puntati sulla spagnola Mireia Mirò Varela, anche se pronte a fare un gran risultato ci sono anche  la Jimenez, Frost, Zhanna Vokueva e la Buzzoni. Trentadue sono i chilometri di gara ed il dislivello è 2400 metri. L’AS Premana di Maurizio Codega e Filippo Fazzini ha messo a disposizione del pubblico un elicottero, da consentire spostamenti rapidi nei punti più suggestivi del tracciato, come la cima” di Bocchetta di Larec, il passaggio a quasi 2100 metri.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.