Royal Ultra Sky, quarta edizione

Percorso entusiasmante e record di iscritti

La giornata non troppo bella nel fondovalle si è mantenuta accettabile in quota permettendo la perfetta riuscita di questa suggestiva gara di trail in alta montagna. La novità di quest’anno consisteva nella possibilità di scegliere fra percorso lungo e corto. Il primo, classico, dalla diga del Teleccio fino a Ceresole attraverso il Colle dei Becchi, la Bocchetta del Ges, il Colle della Porta, il Colle della Terra, il Colle del Nel. Il secondo con deviazione alla volta del Colle Sià arrivando sul traguardo lungo il sentiero di Cà Bianca.
Concorrenti equamente divisi sulle due distanze.
Al Colle della Terra fra un banco di nebbia e l’altro la gara sembrava aver preso la propria fisionomia con Fenaroli saldamente al comando inseguito a qualche minuto da Fornoni e Cavallo che con Zenoni ci hanno regalato un argento ai recenti mondiali di trail. Alle loro spalle Matteo Bolis, mentre la Miravalle, prima indiscussa in campo femminile, transitava in settima posizione assoluta.
Il colpo di scena nell’ultima parte di gara dove il Fenaroli sbaglia percorso al bivio del Vallone del Carro, via libera per Giuliano Cavallo che se la batte allo sprint in un emozionante testa a testa con il compagno azzurro Zenoni.
7.19.06 il tempo del valdostano, 7.19.31 quello del bergamasco.
Commenti entusiastici e decisamente positivi per questo durissimo percorso lungo le strade di caccia di re Vittorio Emanuele II che nel 1800 amava trascorrere settimane su queste montagne a caccia di stambecchi.
Da quest’anno la gara diventerà probabilmente biennale, appuntamento quindi per il 2013.

Classifica percorso lungo dopo l’arrivo dei primi concorrenti
1. Giuliano Cavallo 7.19.06
2. Marco Zenoni 7.19.31
3. Maurizio Fenaroli 7.22.23
4. Matteo Bolis 7.22.32
5. Daniele Fornoni 7.29.17

femminile
1. Raffaella Miravalle 8.11.15

percorso corto
1. Alfonso Bracco 3.52.14
2. Francesco Scrimadore 4.00.14
3. Emanuele Gervasoni 4.07.50
4. Federico Pennella 4.10.51
5. Simone Milano 4.21.05

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.