CAMP, e' qui la festa?

L'azienda lecchese ha festeggiato i 125 anni

Concezione articoli montagna Premana. Una sigla semplice che nasconde una storia gloriosa, quella della CAMP di Premana. L’azienda lecchese ha infatti festeggiato proprio in questi giorni i 125 anni con due giorni di festa. 

LA STORIA – La CAMP nasce, come tanti altri laboratori artigianali di Premana, piccolo paese in un fondovalle famoso per la lavorazione del ferro, per la realizzazione di utensili e si è poi aperta al mondo della montagna grazie anche all’incontro con il grande alpinista Riccardo Cassin, che cercava qualcuno in grado di realizzare piccozze, chiodi e ramponi per le sue imprese. Da bottega ad azienda ‘glocal’, come l’ha definita il quotidiano La Provincia di Lecco, che ha dedicato al compleanno una pagina. Da bottega ad azienda con un fatturato di 20 milioni di euro e il 70% dei ricavi realizzati sul mercato estero. «Da Premana andare a Lecco o in Giappone è comunque un uscire perché la Valvarrone è isolata, è un altro mondo, questa è stata la nostra fortuna, quello che ci ha fatto aprire al mondo» ha detto Eddy Codega, amministratore delegato. Un mondo che qui a Premana viene sempre più spesso, se si pensa che CAMP impiega una cinquantina di persone e deve attingere a mandopera che sale in valle, soprattutto nell’avveniristico centro ricerca e sviluppo. Un’azienda storica e giovane allo stesso tempo se si pensa che l’età media di chi lavora a Premana è di 40 anni. Un’azienda proiettata al futuro, nonostante la crisi. «I mercati stranieri sono sempre cresciuti e anche in Italia non ci lamentiamo, grazie anche al settore scialpinismo e soprattutto al trail running, in forte crescita» ha aggiunto Codega. CAMP è una delle poche aziende (circa 2.000) che possono vantare una inscrizione alla camera di commercio pluricentenaria…

LA FESTA – Due giorni con negozianti e rappresentanti e soprattutto due giorni con la stampa in compagnia di due grandi dell’alpinismo: Simone Moro e Stefan Glowacz. Giovedì e venerdì scorsi Premana è stata al centro del mondo dei media alpini. Per festeggiare i 125 anni infatti la famiglia Codega ha aperto le porte dell’azienda e organizzato il venerdì una giornata outdoor ai Piani di Bobbio (con arrampicata inclusa) in compagnia di Moro e Glowacz. «Ci tenevo particolarmente a essere presente perché sto per festeggiare i 30 anni della mia collaborazione con CAMP, per questo ho annullato altri impegni» ha detto Simone Moro, arrivato con il suo elicottero. E Stefan Glowacz? Che rapporto ha con CAMP? Stay tuned… 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.