3 Laghi 3 Rifugi: chi sono i favoriti?

Attesa per la skyrace del 10 luglio che assegnerà i tricolori a staffetta

Forte dei consensi ottenuti nelle tre precedenti edizioni, la SkyRace ‘3 Laghi 3 Rifugi’ anche quest’anno sarà chiamata ad assegnare i titoli italiani FISKY (Federazione Italiana Skyrunning) a staffetta. Per l’occasione, domenica 10 Luglio, molti dei migliori interpreti della disciplina sono quindi attesi sullo spettacolare tracciato orobico che prevede una prima frazione di salita (sviluppo 13.6km con dislivello positivo prossimo ai 1370m) e una seconda con poca salita e molta più  discesa (sviluppo di 17,2km con dislivello positivo  di circa 250m  e uno negativo  di 1210m); il tutto passando per le cascate del Serio e toccando i rifugi Coca, Curò e Barbellino.
«L’idea che sta alla base dell’evento è fare conoscere le bellezze dell’Alta Valle Seriana e promuovere  le Orobie con il loro potenziale escursionistico, sfruttando la spettacolarità della corsa in montagna d’alta quota – ha dichiarato il presidente del Comitato Organizzatore Mario Marzani -. Sin dalla prima edizione ci siamo ispirati ad alcune delle competizioni più blasonate, ricercando passaggi altamente spettacolari, proponendo un ricco montepremi, pacchi gara sempre apprezzati e facendo sentire importante qualsiasi concorrente». Per quanto riguarda l’edizione 2011, l’obiettivo dichiarato è siglare il nuovo record di presenze: «In un calendario estivo sempre più fitto di appuntamenti risulta difficile avere ai nastri di partenza un gran numero di atleti – ha continuato Marzani -. Ora però, grazie al buon nome che ci siamo fatti e all’importanza del tricolore a staffetta, ci attendiamo almeno un centinaio di coppie».
Numeri e livello, dunque, per una gara dall’esito quanto mai incerto. «Gli accreditati al gradino più alto del podio, specialmente al maschile, sono davvero molti: avremo gli azzurri Nicola Golinelli-Dennis Brunod, il campione della corsa in montagna Emanuele Manzi al via con il valtellinese Giovanni Tacchini e poi ancora il nostro Paolo Gotti schierato al fianco del lariano Fabio Ruga. Essendo tutti questi binomi appartenenti a club diversi potranno correre per il primo posto, ma non per il titolo». Sfogliando l’elenco iscritti, in lizza per il tricolore 2011 vi sono infatti i Valetudo Mikhail Mamleev-Mohammed Zahidi, i loro compagni di team Luca Miori-Luca Carrara, gli Altitude Fabio BonfantiMichele Semperboni e diversi altre equipe per ora solo accreditate ma non ancora iscritte ufficialmente.
Più facile il pronostico nella gara in rosa dove super favorita per vittoria e titolo è la squadra Valetudo composta dalla campionessa mondiale in carica Emanuela Brizio e dall’unica atleta che lo scorso anno aveva rischiato di batterla sul duro tracciato della Becca di Nona, Raffaella Miravalle. Attenzione inoltre al collaudato duo Fly-Up di Carolina TiraboschiRossana Moré o all’inedita coppia composta dall’azzurra di casa Lisa Buzzoni e dalla nazionale transalpina Stephanie Jimenez.
Per quanto riguarda l’aspetto prettamente logistico, ancora una volta quartier generale dell’evento sarà il Palazzetto dello Sport di Valbondione ove domenica mattina alle 8.30 sarà dato il via alla gara. Da qui sarà possibile prenotare un volo in elicottero e seguire la gara dall’alto: «Per chi invece volesse invece calzare gli scarponcini e poi raggiungerci nel post race alle premiazioni, il tracciato è completamente segnalato e regala scenari di rara bellezza – ha concluso Marzani -. Non posso che invitare gli appassionati a partecipare numerosi; dal canto nostro faremo di tutto per regalarvi una bellissima giornata di sport».
Da ricordare che le iscrizioni chiuderanno venerdì sera. Chi volesse confermare la propria adesione potrà farlo mandando una mail askyrace@trelaghitrerifugi.it, oppure inviando la modulistica richiesta al seguente numero di fax: +39 035.464281 
(comunicato stampa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.