Tsf Millet, secondo giorno

Si conferma la coppia Seletto – Sbalbi

Sole splendente a Manigod (Massif des Aravis) alla partenza della seconda tappa della TSF-Millet di questa mattina. Nonostante le condizioni nivologiche critiche a causa delle abbondanti nevicate dei giorni scorsi, è stato comunque possibile effettuare la gara su percorso con 2400 metri di dislivello (1700 metri di dislivello nella prima tappa di ieri mattina).
Conferma vincente della coppia Seletto e Sbalbi nei senior, con tempo totale di 4.21.22: dai commenti dei due campioni all’arrivo evidente come la potenza di Sbalbi in salita sia in ottimo connubio con le capacità del Seletto discesista e il risultato di questa due giorni ne è la conferma. Tra le donne conferma vincente per Favre e Favre (t. t. 6.04.11). Categoria veterani maschile con primo posto per la coppia Bonnel e Chevalier (tempo totale 4.38.04). Tra gli espoir uomini podio più alto per Favre e Sevennac con tempo totale di 4.25.40, tra le espoir donne successo a Bouillot e Bozon-Liaudet (t. t. 7.26.23).
Junior uomini con vittoria di Merullaz e Pernet (t. t. 3.19.49): a loro giudizio la tappa di oggi è stata più lunga e difficile ma "plus jolie" rispetto alla prova di ieri sotto la neve. Ottimo risultato per le donne giovani con Favre e Mollaret ai vertici con tempo totale di 3.52.28. Primo posto cadetti uomini per Chevalier e Corbex (t. t. 3.30.43).
Attesi il prossimo anno più concorrenti italiani per questa gara: ideale per chi cerca un’atmosfera amichevole e un’organizzazione di gara impeccabile, il tutto in un ambiente da cartolina delle montagne dell’Alta Savoia.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.