Transvulcania: grande sfida alle Canarie

Domani mattina alle ore 6 la partenza della ultramarathon di 83 km

Isola di San Miguel de La Palma, arcipelago delle Canarie. Mancano poche ore alla partenza della dodicesima edizione della Transvulcania (ultramarathon di 83 chilometri per un dislivello di 8525 metri +/- che parte e arriva al livello del mare, transitando per la cima del vulcano più alto a 2.423 metri). Durante la presentazione odierna è stata scattata una foto di gruppo dei protagonisti più attesi che sta facendo il giro del web tra gli appassionati della disciplina. Il commento di Kilian Jornet su twitter è stato ‘Que nivel!’, che sta per ‘che livello!’. Proprio Kilian è tra i favoriti, dopo la grandissima stagione nello scialpinismo, anche se i chilometri con le scarpe ai piedi sono ancora pochi e non è ben chiaro come potrà reggere il passo degli avversari più avanti nella preparazione specifica. Dunque occhio all’altro spagnolo Iker Karera, al britannico Andy Symonds o al francese Sebastien Chaigneau, che si dividono i favori del pronostico insieme agli americani Mike Wolfe, Geoff Roes e Dakota Jones e cercheranno di avvicinare il record di 7 ore e 32 minuti che appartiene a Miguel Heras. Altri nomi accreditati sono quelli dei francesi François D’Haëne, Thomas Lorblanchet, Yann Curien, dell’ungherese Csaba Németh, dell’elvetico Floirent Troillet, dell’argentino Gustavo Reyes e del nostro Giuliano Cavallo del team Salomon Carnifast.
In campo femminile attesa per la neozelandese Anna Frost, per le francesi Maud Gobert e Corinne Favre. Partenza domani mattina alle ore 6, con oltre 500 runners. Arrivo stimato del primo concorrente attorno alle ore 13.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.