Trail running: gare e premi…

Ecco le prime 'conclusioni' della International Trail Running Association

Dopo le prime Assise Internazionali del Trail (3 settembre 2012 – Courmayeur), alle quali ha partecipato anche Ski-alper, sono stati creati 5 gruppi di lavoro composti da organizzatori di gare, federazioni, atleti, media, allenatori che in due mesi hanno prodotto le prime proposte che dovranno portare alla formazione della International Trail Running Association. A questo link i testi relativi ai vari focus group. 

COSA È IL TRAIL RUNNING? – Balza subito all’occhio la definizione di trail running (corsa a piedi aperta a tutti nella natura – montagna, deserto, foresta, pianura -) in semiautonomia o autonomia nel rispetto di etica, lealtà, solidarietà, rispetto dell’ambiente. Farà probabilmente discutere la classificazione delle gare:

meno di 42 km = trail

oltre 42 km = Trail Ultra
-Trail Ultra Medium = da 42 a 69 km
-Trail Ultra Long = da 70 a 99 km
– Trail Ultra Xlong = superiore o uguale a 100 km

PREMI AGLI ATLETI – L’altro argomento che da subito ha animato la discussione è quello relativo ai premi per gli atleti e agli ingaggi. Per quanto riguarda questi ultimi si è deciso di non accettarli. Il gruppo di lavoro ha espresso la volontà di limitare i premi e i rimborsi spese viaggio e albergo al 10% del budget e comunque non oltre 15.000 euro, anche se la regola viene ritenuta di difficile controllo. Si è inoltre deciso per la parità del montepremi uomini-donne anche se potrà essere premiato un numero diverso di uomini o donne. Si è discusso inoltre dei ‘pacers’ (accompagnatori lungo il percorso) lasciando autonomia agli organizzatori in funzione della difficoltà del terreno e del fattore sicurezza. 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.