Torna la Sky Race Monte Cavallo

L'11 settembre l'ultima prova del Campionato Italiano

Skyrace Monte Cavallo, l’11 settembre il via dell’ultima prova del Campionato Italiano Skyrunning. Il percorso completamente segnalato da sabato 3 settembre.
Il tracciato della quarta edizione della Skyrace Monte Cavallo è in fase di preparazione, la messa in sicurezza e la segnalazione con le tabelle chilometriche saranno ultimate sabato 3 settembre. 
Il primo weekend di agosto, in occasione della Sky Race Ortles Cevedale, Mikhall Mamleev si è laureato, con una prova d’anticipo, Campione Italiano di combinata. 
Per quanto riguarda i due gradini più bassi del podio tricolore i giochi sono più che mai aperti. Paolo Larger, che correva in Alta Valtellina con l’obiettivo del titolo italiano, è secondo con 222 punti, mentre Emanuele Manzi è terzo con 160 punti. In neo Campione Italiano dopo la Sky Race Ortles Cevedale ha 300 punti. 
In campo femminile è in vetta alla classifica del Campionato Raffaella Rossi con 288 punti. La Rossi, dopo aver corso la prima parte della Sky Race Ortles Cevedale alle spalle di Brizio e della rumena Ana Hecico, ha vinto la penultima tappa con il tempo di 2.48.55. La Brizio alla Sky Race Monte Cavallo dovrà giocarsi tutte le sue carte per vincere l’ennesimo titolo italiano.
La Sky Race che si correrà tra le Province di Pordenone e Belluno, è organizzata dal Team Montanaia Racing in collaborazione con il Club Alpino Italiano (sez. Alpago, Pordenone, Aviano), con il gruppo Alpini di Aviano e Giais, con il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico (stazioni Alpago, Maniago, Pordenone, Valcellina), con i Radioamatori B. Zanon di Chies d’Alpago, con la Protezione Civile di Aviano, con la Proloco di Tambre, con lo Skyrunning Giais, e con i gestori del Rifugio Semenza.
La partenza della gara avrà come quartier generale il centro sportivo di Roncjade. Subito dopo la partenza si andrà verso la sorgente naturale del Tornidor attraversando i pascoli di Pian Mazzega. Gli atleti inizieranno a salire lungo la Valgrande con un occhio al cronometro, visto che gli organizzatori hanno posto un cancelletto in Forcella Val Grande a due ore e quindici. A Forcella Lastè inizierà la prova cronometrata valida per il II Trofeo Benito Saviane, indimenticato e precursore delle attività agonistiche e tra i primi sostenitori della Skyrace Monte Cavallo. Il secondo cancelletto, tre ore dalla partenza, è previsto poco sotto il Rifugio Semenza. 
Il termine della prova cronometrata coinciderà con la fine della discesa a Pian delle Lastre dove inizierà la lunga salita fino a raggiungere il terzo ristoro tra i pascoli di Casera Palantina. 
Il tracciato prevede un’ultima faticosa salita, fino a Forcella Palantina, prima di scendere verso Rifugio Baita Arneri dove sarà allestito l’ultimo ristoro. 
Prima di entrare nel grande catino della Val Sughet, i concorrenti dovranno affrontare ancora una corta salita. Per raggiungere il Piano del Cavallo e quindi l’arrivo a Roncjade i concorrenti dovranno fare attenzione all’ultima breve, ma insidiosa discesa. 
Il Monte Cavallo è protagonista indiscusso e simbolo della manifestazione. Il Cavallo insieme ai suoi satelliti, il Cimon dei Furlani, Cimon di Palantina, Monte Colombera e Tremol, sarà interamente aggirato dal percorso di gara.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.