Thevenard nella storia

Il francese primo atleta a vincere le tre gare della settimana UTMB

In una ipotetica supercoppa europea di stampo calcistico si potrebbe dire che Xavier Thévenard ha vinto facile. Alla TDS di ieri, infatti, partecipavano anche i vincitori della CCC 2013 (Jordi Bes) e della TDS 2013 (Arnau Julia, ritiratosi e mai in gara). Thévenard, naturalmente, portava sulla maglia lo scudetto dell’UTMB 2013. Pure con record. La vittoria di ieri scrive il nome del piccolo fondista dello Jura nella storia del trail running: primo uomo a vincere le tre gare più importanti della settimana UTMB, vittorie tutte ottenute al primo tentativo. Nel 2010 la CCC (si disse… la fortuna del deb). Nel 2013 una UTMB indimenticabile, con il record del percorso (non era neppure tra i favoriti…). Ora la TDS, condotta sempre in testa, dall’inizio alla fine, con un tempone. 

LA GARA –
Sempre davanti. Prima con il nepalese Samir Tamang che lo tallonava, poi da solo, mentre dietro era bagarre tra Samang e Jordi Bes, arrivati poi rispettivamente secondo e terzo. La gara di Thévenard è esemplare: 14h10.37 il suo tempo contro il 14h45.33 di Tamang e il 14h47.47 di Bes. E pensare che non era in forma. Lo ha ammesso lui stesso al traguardo, ha fatto una gara cercando di adattarsi. Voleva scappare dopo Bourg St. Maurice e così ha fatto. Quando ha visto che riusciva a tenere a distanza gli inseguitori ha calato un po’ il ritmo per avere qualche riserva in più perché le gambe non erano al top già prima del via. Una tattica da atleta maturo, nonostante i suoi 26 anni. TDS gara di ripiego per non esporsi alla sfida con i grandi dell’UTMB? Thévenard non la pensa così: «Questa è la gara più bella, la più selvaggia e poi alla CCC e all’UTMB sono stato una sorpresa, qui avevo l’obiettivo di vincere e nello sport riuscire a rispettare gli obiettivi è la ricompensa più bella» ha risposto ai colleghi francesi di Endurance Mag. Vero. Vero anche che la dote di sapersi togliere dalla bagarre da vincenti (vedi Mourinho e Conte, per rimanere nel calcio) è un’altra plus dei grandi campioni.

NON FINISCE QUI – In una stagione non facile (tra le varie gare, ritiro ai Mondiali di Chamonix, quarto alla Maxi Race di Annecy e nono all’Xtreme Diodo Trail) Thévenard ha un obiettivo preciso: la Diagonale des Fous. Sarebbe un’altra perla di questo atleta che ha anche un terzo posto nella 80 km du Mont Blanc 2013, un secondo alla Grande Course des Templiers 2013 e un successo all’Endurance Trail des Templiers 2011. 

LA PRIMA DI TAMANG – Doppio esordio per il nepalese Samir Tamang: prima gara in Europa e prima oltre i 100 km. Decisamente una prestazione da duro la sua, con recupero finale su Jordi Bes. Nel suo plamarès tre vittorie: Mount Everest 60 km Extreme Ultra Marathon e Lantau100 Ultra Trail nel 2013, Annapurna 70k Ultra Trail nel 2012. Che sia il nuovo Dawa Sherpa?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.