Super Rambaldini e Bottarelli alla Alpin Run

A Bagolino infranti due record

Edizione da record alla Bagolino Alpin Run, nuovo nome della storica 5 Ponti, andata in scena oggi sotto il sole (nonostante le previsioni meteo) nel borgo bresciano. 366 atleti al via nella prova di 16 km e 2000 m di dislivello e soprattutto due primati caduti. La vittoria è andata ad Alessandro Rambaldini, reduce dal dodicesimo posto ai Mondiali di corsa montagna lunghe distanze di Zermatt. L’atleta dell’Atletica Valli Bergamasche Leffe ha chiuso in 1h18.22 migliorando la prestazione del compagno di squadra Cesare Maestri dell’anno scorso. Proprio Maestri ha chiuso al secondo posto in 1h20.35 e al terzo posto Marco Zanoni in 1h22.51. Ancora più in evidenza Sara Bottarelli prima in , 4 minuti in meno del suo stesso primato. Sul podio, nell’ordine, Ana Nanu in 1h42.17 e Angela Serena in 1h46.30. Nella seconda edizione del Grand Prix Corsa in Montagna Valle Sabbia Alto Garda di cui la Bagolino Alpin Run era l’ultima tappa l’hanno spuntata Zanoni e Serena. «Mi sentivo bene, quando ho capito che potevo fare il record ho dato tutto sulla discesa finale» ha detto Rambaldini al traguardo mentre Sara Bottarelli ha confessato di avere «fatto in fatica sulle salite e recuperato in discesa». «Mi sono divertita tantissimo, il percorso è proprio bello ed era segnalato perfettamente» ha detto Ana Nanu, alla prima apparizione a Bagolino dopo una Blumon Marathon due anni fa.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.