Stanotte al via edizione zero della PIA 100 Miles

Si alza il sipario sulla gara di trail più lunga dopo il Tor des Geants

Ben 165 chilometri e 8000 metri di dislivello positivo attendono i trail runner che stasera alle ore 22 partiranno da Bobbio (Pc) per affrontare la dura edizione zero della ‘Pia100Miles’ sui crinali che dividono la pianura piacentina dal mare, su tratturi segnati dalle antiche carovaniere che in passato trasportavano olio e spezie.   

NELLA VALBORECA –
PIA 100Miles è una creatura tutta piacentina. Ad organizzarla è l’associazione sportiva dei Lupi d’Appennino in collaborazione con la Provincia di Piacenza. L’obiettivo non è solo quello di dar vita ad una delle gare più dure e spettacolari di Endurance Trail a livello italiano, ma anche quello di promuovere l’area montana della provincia tra cui spicca la selvaggia Valboreca, oasi di riparo di alcuni Cartaginesi in rotta dopo la battaglia del Trebbia. Il percorso è costituito da un lungo anello che parte e arriva a Bobbio passando innanzitutto per Coli, Farini, Groppallo e il Passo del Linguadà (910 metri). Volgendo poi verso il mare verso il Passo Pianazze, Cassimoreno, Prato Grande e il Passo dello Zovallo (1.405 metri). Da lì si riparte per toccare il Lago Nero (a 1.540 m di altezza), il Monte Nero (1.756 metri), il Monte Bue (1.775 metri), la Ciapa Liscia arrivando infine al rifugio Gaep ‘V.Stoto’, denominato anche Vecchia Dogana, dove sarà obbligatorio sostare almeno quattro ore.

VALLE TRIBOLATA – Dopo questo primo tratto di circa 80 chilometri, si ripartirà per la seconda parte della gara attraversando la Valle Tribolata, Prato Cipolla, Passo Crociglia, Cantone, Cattaragna, Ruffinati, Lisore, Cariseto, Ottone Soprano e Ottone. Si toccherà successivamente l’abitato di Campi, il Monte Alfeo (1.651 metri, sul cui versante settentrionale è ospitata la Val Boreca con i villaggi di Suzzi, Tartago, Belnome, Passo Maddalena), il Monte Carmo (1.641 metri) appartenente al gruppo del Monte Antola, la Via del Sale Lombarda (che partendo da Pavia risaliva la Valle Staffora, saliva al Monte Bogleglio e percorreva tutto il crinale tra Val Boreca e Val Borbera superato il Monte Antola, scendeva a Torriglia e quindi raggiungeva Genova),  Capanne di Cosola e il Monte Lesima (1724 m), il Passo Del Brallo (951 m), le Mogliazze, San Cristoforo e, da ultimo, si arriverà di nuovo a Bobbio.

SOLO 25 – A questa edizione, volutamente di prova, partecipano solo 25 atleti molto esperti scelti per testare quella che si preannuncia come una delle più importanti sfide trail del futuro. Per ulteriori informazioni e foto sulla gara: http://pia100miles.wordpress.com/https://www.facebook.com/lupi.dappennino?fref=ts      

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.