Serafini e Poletto vincono il Monte Schiara

La pioggia ha graziato la gara di 8 km e 800 m D+

Appuntamento domenica scorsa con il Trofeo Monte Schiara, gara di corsa in montagna di 8 km e 800 m di dislivello che si correva nei pressi del rifugio Bianchet (Bl). La pioggia ha risparmiato la manifestazione, ma le previsioni hanno scoraggiato in molti a presentarsi al via, e così alla fine in un centinaio si sono sfidati sul tracciato che porta al Rifugio Bianchet

ENNESIMA VITTORIA DELLA SERAFINI – In campo femminile è tornata al via Silvia Serafini, la campionessa del team Salomon International, che ha vinto con il crono di 51’06” su un’indomita Patrizia Zanette che alla fine conteneva il distacco sul minuto. Sul terzo gradino del podio ancora una prova maiuscola di Stefania Zanon del Dolomiti Skialp.
Tutt’altra musica in campo maschile con i primi quattro racchiusi nel minuto regolati nel finale dall’allungo del vicentino Roberto Poletto del team Puro Sport che staccava rispettivamente Lauro Polito e Federico Pat, mentre resta fuori dal podio per una manciata di secondi Aron Lazzaro dell’atletica Agordina.

FORZA LELE – Nel giorno nazionale della SLA, c’era un pettorale speciale, quello riservato a Lele Marcon, alpinista e runner di montagna ammalato da 6 anni di SLA, che grazie a 26 meravigliosi ragazzi del gruppo One Shot ha potuto riassaporare le emozioni che fino a qualche anno fa riempivano i suoi allenamenti e le sue giornate. Grazie a una particolare carrozzina francese, la ‘Jolette’, spinta dai suoi amici del One Shot, ha raggiunto anche lui il Rifugio Bianchet e poi assieme a tutti i partecipanti ha preso parte alla grande festa e alle premiazioni finali.  Per Lele ogni domenica si celebra la giornata nazionale della SLA, gli amici del One Shot lo accompagnano infatti a maratone e percorsi in montagna, il messaggio è che non resti un privilegio tutto suo. Se si vuole si può. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.