Sara' un Parravicini in versione invernale

Domani la 64. edizione su percorso modificato per le recenti nevicate

Domani si chiuderà la stagione della Coppa Italia – Trofeo Scarpa e, come vuole la tradizione, saranno le nevi dell’anfiteatro del rifugio Calvi a decretare i vincitori dopo nove prove disputate in tutto l’arco alpino.

ANCORA NEVE NUOVA SUL PERCORSO –
Le squadre dei tracciatori, ospiti in rifugio già da alcuni giorni, dal momento che le previsioni non promettevano bel tempo avevano già programmato un percorso di riserva. Questa mattina dopo la nevicata della notte sono ripartiti per tracciare nuovamente il percorso.
«I ragazzi che sono al rifugio – ha detto Gianni Mascadri coordinatore della macchina organizzativa – mi hanno comunicato che far correre gli atleti lungo il tracciato originale sarebbe stato impossibile. Le creste e i passaggi in quota sono carichi di neve fresca, e nelle prossime ore ne scenderà ancora».
La partenza della gara è prevista per le ore 9.30.

SITUAZIONE COPPA ITALIA –
Per quanto riguarda la classifica di Coppa Italia – Trofeo Scarpa, Matteo Eydallin (Esercito) è in prima posizione con 166 punti. In seconda posizione troviamo il valtellinese Lorenzo Holzknecht (sc Alta Valtellina) con soli 4 punti di svantaggio. Damiano Lenzi (Esercito), autore di una stagione in crescendo, è sul terzo gradino del podio virtuale con 146 punti.
In campo femminile, Gloriana Pellissier proverà ad attaccare la prima posizione nella classifica generale. Federica Osler del Team l’Arcobaleno è prima con 179, mentre la valdostana, portacolori del Centro Sportivo Esercito è seconda a soli 9 punti dalla vetta della classifica. In terza posizione con 155 punti un’altra atleta sempre competitiva, Francesca Martinelli dello Sci Club Alta Valtellina.  

PREMIO MARIO MERELLI –
Anche quest’anno lo Sci CAI Bergamo ha istituito il premio Mario Merelli che consiste in riconoscimenti d’assoluto valore come sci da scialpinismo in carbonio, pala e pelli. Gli attrezzi invernali saranno vinti in base a delle percentuali rispetto al tempo della squadra prima classificata. Saranno quindi gli atleti della "pancia del gruppo" ad aggiudicarsi gli ambiti premi. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.