Sabato il via alla 4K Alpine Endurance Trail

GRP satellitare obbligatorio, al via anche la Canepa

Dunque dopo mesi di querelle e sedute in tribunale, stanno per iniziare le due settimane più ‘calde’ della Valle d’Aosta, con, uno dietro l’altro, la nuova 4K Alpine Endurance Trail Valle d’Aosta (al via il 3 settembre) e il Tor des Géants (partenza il 10 settembre). Ecco le ultime novità dalla prima delle due prove endurance che si corrono su percorso simile ma con partenza, rispettivamente, da Cogne e Courmayeur e a sensi invertiti, orario per il 4K e antiorario per il Tor.

EVENTO – In 155 ore (7 giorni) i 607 atleti si sfideranno in un percorso ad anello di 350 chilometri lungo il confine, alle pendici dei 4K, ovvero le quattro vette più alte delle Alpi: Monte Bianco, Monte Rosa, Cervino, Gran Paradiso. Un itinerario che si snoda in senso orario lungo le Alte Vie n. 1 e n. 2, con passaggi tra i 300 e i 3.300 metri di altitudine per 25.000 metri di dislivello positivo, con partenza e arrivo a Cogne, nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso. Un appuntamento per gli appassionati di sport estremi, ma anche e soprattutto un’occasione unica per immergersi in uno scenario naturalistico di incomparabile bellezza.

I NUMERI – 607 gli atleti: 544 uomini e 63 donne provenienti da 29 paesi: Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Canada, Cina, Danimarca, Federazione Russa, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Hong Kong, Italia, Nuova Caledonia, Paesi Bassi, Perù, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca,  Romania, Serbia, Spagna, Stati Uniti, Sudafrica, Svizzera, Thailandia, Turchia. 68 gli atleti che gareggeranno in coppia: 20 le squadre a coppie maschili, 14 quelle maschili e femminili. Tra i top runner, Bruno Brunod, Francesca Canepa, Abele Blanc, Dennis Brunod. In gara anche il pilota di F1 Gianni Morbidelli e Alessandro Di Giovanni, team manager di Technogym e specialista di Iron Man. La sfida si corre in regime di semi-autosufficienza. L’età minima per partecipare è di 21 anni, da compiere nel 2016 e l’accompagnamento tecnico è vietato. 

VOLONTARI – A sostenere e assistere gli atleti centinaia di volontari in azione lungo il percorso e, insieme a loro, oltre 100 professionisti della montagna. La gara prevede un’importante base vita a Courmayeur all’interno del Centro Addestramento Alpino dell’Esercito

GPS – La principale novità che il 4K presenta è il GPS satellitare che garantirà la copertura assoluta dei singoli atleti in qualsiasi punto e in ogni momento per l’intera durata della competizione in qualunque condizione climatica (neve, pioggia, nebbia). Il GPS, in dotazione obbligatoria per tutti gli atleti, ha un’autonomia di oltre una settimana, la possibilità di inviare e ricevere messaggi e di entrare in contatto con la centrale operativa in caso di necessità. Sono obbligatori anche i ramponcini, forniti nel pacco gara e ogni concorrente avrà uno skin tattoo con le altimetrie del percorso.

EVENTI COLLATERALI –
A Cogne ci sarà Casa 4K, dove verranno organizzati diversi incontri. La gara sarà seguita dalla web tv del sito ufficiale dell’evento e ci sarà anche una app gratuita da scaricare sul proprio smartphone per essere sempre informati. Inoltre la radio ufficiale, Top Italia Radio, farà diverse dirette.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.