Sabato è tempo di Ötzi Alpin Marathon

Mountain bike, running e ski-alp da Naturno al ghiacciaio della Val Senales

La partenza © Newspower.it

Quindicesima edizione della Ötzi Alpin Marathon in rampa di lancio a Naturno: sabato 28 aprile torna la sfida tra mountain bile, running e ski-alp sino al ghiacciaio della Val Senales.

PROGRAMMA – Entrata in griglia degli atleti alle ore 8.45 e partenza quindici minuti più tardi dei triatleti individual. Il primo cambio dopo lo start tra mountain bike e corsa è previsto a Madonna di Senales, secondo ‘change’ dalle ore 11.30 a Maso Corto, affrontando l’ultima frazione con le pelli dopo essersi sfilati le scarpette da corsa. Arrivo alle ore 12.30 circa con flower ceremony alla Grawand. Le premiazioni ufficiali si svolgeranno in questo caso alle ore 16.30 alla Casa della Comunità a Madonna di Senales, con taglio della torta e party con dj Scholly per festeggiare i quindici anni di vita della manifestazione intitolata alla leggendaria ‘Mummia del Similaun’. 182 partecipanti, 60 staffette, 7 nazioni a darsi battaglia in questa sfida di 24.2 km in mountain bike, 11.3 km di corsa e 6.7 km di scialpinismo, portando a termine ben 42.2 chilometri e 3266 metri di dislivello da Naturno al ghiacciaio della Val Senales, ove per 5.300 anni riposò Ötzi…

FAVORITI – Nell’individuale ci saranno Oswald Weisenhorn del Martini Speed Team, vincitore dell’edizione 2017, Daniel Antonioli del C.S. Esercito classificatosi al secondo posto, e Robert Berger de La Sportiva Mountain Attack Team, a completare il podio della scorsa edizione. Attenzione però a Roland Osele dell’S.C. Meran Triathlon, conquistatore delle edizioni 2004 e 2014, Andreas Reiterer de La Sportiva/Telmekomteam, terzo nel 2016, a Stefan Kogler dell’USC Abersee, re assoluto della Ötzi Alpin Marathon nel 2007 e 2008, e ai più recenti successi 2012 e 2016 di Georg Piazza de La Sportiva. Christian Hoffmann del Goldsemmel Racing Team trionfò invece nel 2013 lungo un percorso ridotto, e ‘ridotta’ sarà anche la prova degli atleti che concorreranno in team, poiché essi si divideranno la fatica affrontando una frazione ciascuno: 24.2 km in mountain bike, 11.3 km di corsa e 6.7 km nell’ultimo tratto di scialpinismo, completando come i concorrenti singoli 42.2 chilometri e 3266 metri di dislivello, partendo da Naturno ed arrivando sul ghiacciaio della Val Senales, in un finale che fa dell’epicità il proprio carattere distintivo.
Le squadre favorite in questo caso saranno probabilmente il Team Crazy Idea composto da Hans Peter Obwaller, Luca Cagnati e Philip Götsch, con quest’ultimo vincitore anche di due Ötzi Alpin Marathon individuali (2011 e 2015) e il Team Karpos/Beppiani, schierato al via con Gabriele Depaul, Nicola Spada e Manfred Reichegger. Completerà il parterre il team azzurro di sci alpino ai nastri di partenza con Simon Maurberger, Riccardo Tonetti e Werner Heel.