Picas e Gil campioni di Spagna

La gara maschile vinta dal marocchino Zaid Ait Malek

Appuntamento domenica scorsa 30 giugno sui Pirenei di Ribagorza per i Campionati spagnoli di corsa in montagna (questa la traduzione letterale, ma si tratta in realtà di skyrunning). Il tracciato, 42 km e 6000 metri di dislivello, era quello degli ultimi SkyGames, disputati un anno fa. La vittoria è andata a Nuria Picas e, come nell’ultima tappa di Coppa di Spagna, all’Haria Extreme, dietro di lei è arrivata Maite Maiora, distaccata di più di sette minuti. La Picas è stata l’unica donna a scendere sotto il muto delle cinque ore (5h55′). Terza classificata Anna Comet.

GARA UOMINI – La vittoria della gara maschile è stata appannaggio della più bella sorpresa del mondo dello skyrunning spagnolo: Zaid Ait Malek. Diciamo spagnolo perché Malek, secondo all’Haria Extreme e quarto a Zegama, corre pe la selezione andalusa anche se non ha passaporto spagnolo ma marocchino. E per questo motivo non ha potuto reclamare il titolo che è andato al secondo classificato, Alfredo Gil. 4h11” il tempo di Malek, cinque minuti in più per Gil. Terzo posto per il giovanissimo Manuel Merillas. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.