Montecalvo e Botti nel Gigante Skyrace

A Gherardi e Pasquali il Cusna vertical K

La prima edizione del Gigante Skyrace e, contestualmente, del Cusna Vertical K, svoltasi nello scorso fine settimana, domenica, sull’Appennino emiliano, ha visto la partecipazione di circa 90 atleti. La gara, su tracciato che i concorrenti hanno valutato molto tecnico e con dislivello positivo importante, ha rischiato di dovere essere ridisegnata fino all’ultimo a causa del maltempo. Il vento, la nebbia, solo 2 gradi in vetta e la minaccia di pioggia hanno minato la tranquillità degli organizzatori. Nel trail (26 km, 2.000 D+) il bolognese Nicola Montecalvo con il tempo di 2h 52’ 48”, ha preceduto il trentino Ivan Ploner seguito dal reggiano Giuseppe Pellacani. In campo femminile si è vista la netta vittoria della scialpinista Giulia Botti che, con il tempo di 3h 19’ 31” ha preceduto rispettivamente Gabriella Fiocchi e Anna Bernazzoli. Il vertical (3,9 km, 1.000 D+) è stato vinto dal veterano della specialità Giuliano Gherardi che, con il tempo di 46’ 04” ha avuto la meglio sul castelnovese Marco Malagoli, seguito dallo stradista Gianmatteo Reverberi. Nelle donne, la prima ad arrivare sul Monte Cusna è stata Chiara Pasquali con il tempo di 57’ 41”, a seguire rispettivamente Francesca Lentini e Stefania Zambello.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.