L'iridato Kilian Burgada 'guest star' al Giir di Mont

Domenica a Premana la diciannovesima edizione

Tutto pronto per il Giir di Mont, la gara di skyrunning di Premana, nel lecchese, che domenica festeggerà la diciannovesima edizione. Tanti i big al via, fra i seicento partecipanti che si daranno battaglia in Valsassina. Ecco allora lo spagnolo Kilian Jornet Burgada, incoronato campione del mondo di skyrunning al Giir di Mont dello scorso anno, un titolo che è già antologia, visto che quella di Premana era la prima rassegna iridata di specialità. In gara tra l’altro anche Owens, Reiter, Sanchez e Lopez Castan, ma anche il bergamasco Fabio Bonfanti, che si è impostoaddiruttura quattro volte al Giir di Mont. In campo femminile occhi puntati su Mireia Miró Varela, che dovrà misurarsi con Frost, Vokueva e Jimenez, e forse anche con la campionessa del mondo Laetitia Roux, che in questi giorni è ferma ai ‘box’ per problemi fisici. La manifestazione, che è inserita nel circuito corsainmontagna.it, vede il tradizionale tracciato che dai 1.000 metri d’altitudine di Premana porta gli appassionati di skyrunning a ‘lottare’ per trentadue chilometri e con 2400 metri di dislivello Bocchetta di Larec, a 2.000 metri. è il punto più alto della corsa.  In cabina di regia l’As Premana coordinato da Maurizio Codega e Filippo Fazzini: dopo la distribuzione dei pacchi gara alla vigilia, ci sarà un briefing tecnico per gli atleti alle 20.15 e un ora dopo la proiezione del video della maratona spagnola Zegama-Aizkorri, gara gemellata con il Giir di Mont che si è svolta lo scorso maggio. La partenza del Giir di Mont è prevista dalla piazza centrale di Premana alle 8.00. Dieci minuti prima la Mini SkyRace, con il percorso ridotto di venti chilometri. Alle 15 le premiazioni.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.