Limone Extreme, si chiude la stagione

Ultimi 23 km di questi sei mesi incredibili

Domani mattina, con la Limone Extreme, ultima finale in programma delle Skyrunner® World Series 2013, cala il sipario su questa grandissima stagione dello skyrunning internazionale.

LA FINALISSIMA – All’appello manca la disciplina regina, qualla delle SkyRace ovvero con distanze fino ai 42 km. Dopo la Spagna, la Francia, il Colorado e la Svizzera, per la finalissima la ISF (International Skyrunning Federation) ha scelto l’Italia. In uno scenario particolare e insolito, con montagne affacciate a picco sul lago e con la  neve caduta in quota durante la notte, il percorso di 23 km, 2.000 m di dislivello positivo e con punto culminante ai 1.620 m del Monte Carone sembra essere stato studiato apposta per offrire l’ultimo grande spettacolo dell’anno. L’appuntamento per tutti gli appassionati è per le ore 10:00 di domani mattina, o direttamente sul posto, a Limone sul Garda dove la partenza della gara verrà data dal Lungolago Marconi, o sul web coni consueti aggiornamenti dal vivo sulla pagina Facebook di Ski-alper. 

LA SFIDA AL FEMMINILE – Mentre il titolo maschile è già stato portato a casa da Kilian Jornet e salvo clamorosi colpi di scena nessuno è in grando di impensierire il secondo posto di Luis Alberto Hernando, la vera sfida domani sarà tra le donne. Due atlete per lo scettro dello skyrunning mondiale, Emelie Forsberg e Stevie Kremer. Entrambe concentratissime, ieri sera non hanno disputato il Vertical per poter dare il meglio di se proprio domani. Sul Lungolago Marconi, domani mattina si vivranno emozioni vere.

Oggi, alle ore 17:00 il briefing tecnico.

I riferimenti cronometrici di gara sono le 2h13’34” di Marco De Gasperi & 3h02’08” di Deborah Cardone dello scorso anno. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.