Lavaredo Ultra Trail: la cronaca

Le dichiarazioni dei protagonisti, i numeri, i momenti salienti della gara

Sappiamo già come è finita, con lo spagnolo Iker Karrera e l’italiana Francesca Canepa a festeggiare la vittoria. Partita per la prima volta da Cortina, la The North Face Lavaredo Ultra Trail ha portato 1.020 atleti nel cuore delle Dolomiti italiane con un percorso di 120 km e un dislivello complessivo di 5.740 km. Con un clima temperato ma umido, 502 ultra-runner estremamente allenati e provenienti da 25 Paesi si sono messi in marcia venerdì 29 giugno alle 22 per correre una delle più favolose e tecniche ultra maratone d’Europa.

IL DUO DI TESTA –
Iker Karrera e Sebastien Chaigneau hanno dato il ritmo sin dall’inizio per la maggior parte della gara. Karrera ha aumentato il passo lungo i 25 chilometri finali andando a conquistare il titolo 2012 con un tempo di 12h 26′ 29”. «È stata un’esperienza straordinaria, piena di emozioni. Le caratteristiche tecniche della corsa mi si addicevano perfettamente. Ho portato a termine una performance straordinaria e quando ho iniziato la gara non me lo sarei davvero aspettato» ha commenta il vincitore all’arrivo. Sebastien Chaigneau si è invece classificato secondo con un tempo di 12h 42′ 30”. «La gara è stata molto dura e impegnativa, ma sono contento di essere arrivato secondo perché stavo per ritirarmi al Rifugio Auronzo a causa di un forte malessere – ha spiegato Chaigneau -.Iker ha corso davvero bene e sono felice di essere arrivato solo pochi minuti dopo di lui, è un atleta straordinario. La The North Face Lavaredo Ultra Trail è una delle mie gare preferite e il mio obiettivo era quello di arrivare fino in fondo pur non essendo in perfetta forma». L’ultra runner ungherese Nemeth Csaba è arrivato esattamente un’ora dopo Chaigneau, finendo la gara con un tempo di 13h 42′ 3”. «Sono molto soddisfatto di questo terzo posto, perché questa è una delle corse che preferisco e fa parte della mia preparazione per il The North Face Ultra Trail du Mont Blanc». Zigor Iturrieta ha tagliato il traguardo solo 18 minuti dopo, conquistando il quarto posto.

LE DONNE – Delle 51 donne in gara, l’ultra runner italiana Francesca Canepa ha corso un’ottima gara ottenendo il primo posto in 15h 58′ 2”. Fernanda Maciel ha concluso al secondo posto con un tempo di 16h 29′ 2”: «Anche se non è stata la mia prestazione migliore, sono molto contenta di aver portato a termine una gara bellissima, su montagne magnifiche, con persone straordinarie e un supporto unico». Katia Fori si è classificata terza, con un tempo di 17h 28′ 39”.

LA CORTINA TRAIL – Novità per il 2012 è stata la Cortina Trail, gara di 50 km per un dislivello totale di 2.500 metri, che è partita sabato 30 giugno alle 9, sotto un limpido cielo blu. Tra i 509 atleti che hanno preso parte nonostante il caldo, Nicola Giovannelli (ha vinto la gara per la categoria maschile con un tempo di 4h 34′ 22”, mentre Chiara Parigi si è classificata prima per la categoria femminile con un tempo di 5h 49′ 44”.
 
 
The North Face Lavaredo Ultra Trail 120km: Categoria maschile
1.       Iker Karrera (ESP) 12h:26m:29s
2.       Sebastien Chaigneau (FRA) 12h:42m:30s
3.       Nemeth Csaba (HUN) 13h:42m:03s
4.       Zigor Iturrieta (ESP) 14h:00m:41s
5.       Christian Insam (ITA) 14h:29m:05s
 
The North Face Lavaredo Ultra Trail 120km: Categoria femminile
1.       Francesca Canepa (ITA) 15h:58m:02s
2.       Fernanda Maciel (BRA) 16h:29m:02s
3.       Katia Fori (ITA) 17h:28m:39s
4.       Margaretha Fortmann (AUS) 19h:18m:19s
5.       Marta Poretti (ITA) 19h:19m:58s
 
Cortina Trail 50km: Categoria maschile
1.       Nicola Giovanelli (ITA) 04h:34m:22s
2.       Danilo Lantermino (ITA) 04h:46m:12s
3.       Andrea Moretton (ITA) 04h:50m:01s
 
Cortina Trail 50km: Categoria femminile
1.       Chiara Parigi (ITA) 05h:49m:44s
2.       Lisa Borzani (ITA) 05h:55m:25s
3.       Rosanna Tavana (ITA) 05h:57m:08s

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.