Katia Fori, dal Mezzalama al mondiale in Galles

L'atleta emiliana domenica seconda in Francia

Katia Fori, classe 1972, sarà una delle componenti della squadra azzurra ai prossimi Mondiali in Galles. Atleta di punta del Team Tecnica, lo scorso anno, dopo innumerevoli vittorie in campo nazionale, ha centrato il quinto posto all’Ultra-Trail du Mont-Blanc, diventando di fatto una delle migliori specialiste italiane di ultra distanza.

Dopo una stagione invernale dedicata allo scialpinismo in coppia con il marito Nicola, Katia è tornata a correre, vincendo l’Alta Val Nure a maggio e arrivando seconda domenica scorsa in Francia al Trail de l’Absinthe di 74 km. Il 7 luglio si avvicina e Katia si prepara per il suo secondo Mondiale dopo il settimo posto ottenuto in Irlanda nel 2011.

Katia, raccontaci cosa hai fatto di bello quest’inverno.

Mi sono riposata e soprattutto ho fatto tantissimo ski-alp

Il ricordo più bello sugli sci?

Beh senz’altro il Mezzalama!! Solo ad inizio stagione era impensabile solo provarci, poi mio marito prima ci ha iscritto e me l’ha comunicato. Certo che il terzo componente Sergio Vallosio ci ha dato un grosso aiuto e non finirò mai di ringraziarlo.

Lo sci alpinismo, una passione, un modo per allenarsi per la stagione delle corse a piedi o entrambi? 
Passione per la montagna da conoscere sotto tutti i suoi aspetti e variare dalla corsa, fare solo quello mi annoierebbe. Certo che abitare a Parma non mi aiuta.

Non ti abbiamo visto correre nei primi appuntamenti importanti in Italia, come mai questa scelta?
Beh dal momento che ci hanno comunicato che la nostra squadra era stata accettata al Mezzalama ho pensato solo a questo appuntamento e non potevo fare altrimenti, visto che il mio livello nello ski-alp è purtroppo molto inferiore a quello dell’Ultra.

Hai fatto un bel podio in Francia al Trail de l’Absinthe di 75 km. Sensazioni?
Prima gara lunga della stagione, ho fatto fatica ma credo di aver fatto un discreto tempo, certo che la forma dell’UTMB 2012 è ancora ben lontana

Quali sono i tuoi prossimi appuntamenti importanti?
Galles e UTMB  già definiti. Poi in luglio vediamo, ci sono tantissime gare a cui mi piacerebbe partecipare.

Come ti stai preparando per il Mondiale in Galles?

Sto cercando di rientrare in forma in questo mese di preparazione, sto facendo una gara tutte le domeniche!!

Cosa vuol dire indossare la maglia azzurra?

È un onore e un onere, non corri solo per te stessa e per divertimento ma per onorare la nazione. Comunque da quanto ho visto nel ritiro di Gualdo Tadino il livello delle mie colleghe è veramente altissimo per cui sono sicura che l’Italia sarà ben rappresentata.

Che tipo di gara ti aspetti?
A prima vista direi una gara velocissima quindi non congeniale alle mie caratteristiche, ma chissà… magari ci saranno sorprese come in Irlanda…..

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.