In Val Gardena la prima prova della Raida Ladina

Il racconto del Trofeo Rodes Gherdeina

Thomas Martini e Carla Iellici ‘volano’ sul passo Sella. Sabato sera, sulle nevi della val Gardena, l’atleta del Brenta Team e la punta di diamante dei Bogn da nia si sono imposti nella nona edizione del Trofeo Rodes Gherdeina, organizzata dalla società Rodes Gherdeina in collaborazione con lo sci club Gardena e valida come prima prova della Raida Ladina e come prima tappa della Prowinter Cup.

LA GARA –
Oltre 140 gli scialpinisti che si sono presentati alla partenza di Selva di Val Gardena, molti dei quali presenti anche venerdì sera al Trofeo ‘La Sportiva Monte Agnello’ di Pampeago. Alle 19, muniti di frontalino, gli atleti sono partiti da Plan e sono saliti fino al rifugio Salei al passo Sella su un percorso di 5,5 chilometri per 600 metri di dislivello. A tagliare per primo il traguardo è stato Martini (secondo alla gara di Pampeago), che ha chiuso con un tempo di 40.09. Combattuta la lotta per la seconda posizione, con Ivo Zulian (terzo a Pampeago) davanti per un soffio a Michael Zemmer (fratello del ‘re’ dei vertical Urban): per i due atleti dei Bogn da nia rispettivamente un arrivo in 40.17 e 40.18.

CARLA IELLICI SEMPRE DAVANTI –
Strapotere di Iellici (Bogn da nia anche lei) in campo femminile: con un tempo di 49.42 si è assicurata una vittoria netta, lasciando le avversarie a debita distanza. Seconda piazza per Federica Osler (Arcobaleno), in 53.11 e terza Esther Demetz (Peves Gherdeina) con un tempo di 53.25.

MERCOLEDÌ TOGNOLA SKI RACE –
E ora gli appassionati delle pelli di foca attendono mercoledì per affrontare la seconda edizione della ‘Tognola Ski Race’ a San Martino di Castrozza, valida come seconda prova dI Prowinter Cup. 

Nel calendario interattivo di Ski-alper tutte le classifiche

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.