In edicola Ski-alper 91 di dicembre!

In allegato gratuito il magazine Up&Down dedicato al mondo delle gare

È in distribuzione in questi giorni nelle migliori edicole d’Italia (disponibile da mercoledì a venerdì) il numero di dicembre di Ski-alper (n.91, 128 pagine, 6 euro) con l’allegato Up&Down dedicato al mondo delle gare di scialpinismo e outdoor running. Si tratta della seconda uscita stagionale, nella nuova periodicità bimestrale della rivista, dopo il numero 90 di ottobre (quello giallo, con la copertina dedicata al record di Kilian Jornet sul Cervino). Rimane disponibile in edicola, dove non ancora esaurita, la Buyer’s Guide 2014 dedicata ii test materiali, trattandosi di un numero speciale non incluso nella normale periodicità della rivista.

UNA NUOVA DIREZIONE – Con questo secondo numero si conferma e prende corpo il progetto della redazione di occuparsi delle diverse forme di interpretare attivamente la montagna. Il ‘core’ rimane quello sciistico e scialpinistico, ma con la nostra consueta tecnicità cercheremo di estendere lo sguardo ad interpretazioni più alpinistiche – come ad esempio le vie su ghiaccio di cui leggerete di seguito – oppure di running e speed hiking sulle tracce di montagna.

UN NUMERO ‘GHIACCIATO’ – La copertina è eloquente. Dopo l’abbuffata scialpinistica delle oltre 250 pagine dello speciale test materiali, l’inizio di stagione l’abbiamo focalizzato sul ghiaccio. In copertina Jack Longhi è alle prese con i primi impegnativi tiri sulla variante alla Burggasser sulla Sciora di Dentro aperta in compagnia del nostro Teo Tagliabue. All’interno un trittico di proposte per il tardo autunno sulle Alpi Centrali, da leggere, gustarsi e mettere in agenda per la prossima stagione: il Naso di ghiaccio sul Piz Cambrena, la Direttissima Sud del Disgrazia e appunto la Nord-Ovest della Sciora di Dentro. Avvicinamento con gli sci e via di ramponi e piccozze.

ROSSANO LIBERA ‘SPECIAL GUEST’ – A proposito dei ‘ferri del mestiere’. Abbiamo deciso di provare sul ghiaccio 10 piccozze e 9 ramponi tra i più interessanti per questo genere di attività, scegliendoli tra aziende top sul mercato: Black Diamond, Grivel, DMM, Petzl e Cassin. Ai nostri redattori Tagliabue e Valota abbiamo affiancato uno special guest di altissimo livello, Rossano Libera, alpinista e guida alpina che non necessita certo di presentazioni. Ne sono emerse considerazioni interessanti e consigli per gli acquisti utili per i nostri lettori, nel consueto stile Ski-alper.

MESSNER PARLA DI OUTDOOR RUNNING – Spazio alle opinioni, autorevoli, come sempre. Il nostro Fabio Menino è andato fino a Castel Firmiano per farsi spiegare da Reinhold Messner cosa intendeva quando parlava di outdoor running come di un modo ‘distorto’ di frequentare la montagna. Ne è venuto fuori un dialogo inedito, interessante, che affonda le sue radici nel Messner-pensiero e che chiarisce alcune spigolature che potevano sembrare troppo marcate.

PAROLE E MUSICA DI EMILIO – In apertura un testo sentito di Emilio Previtali che ricorda, partendo da una foto, una salita al Pizzo Tre Signori con il padre. La prima vetta conquistata con gli sci da solo, la sensazione di sentirsi improvvisamente un alpinista. Una lettura per emozionarsi e tornare indietro con la memoria alle proprie esperienze in montagna.

ROCK N’ROLLI – A proposito di dialogo e confronto, siamo andati a incontrare Luca Rolli, guida alpina e sciatore estremo di Courmayeur (anche se emiliano di nascita). Più che un’intervista, un confronto tra appassionati con il nostro Teo Tagliabue, per scoprire le sfumature di un amore per il ripido che non conosce limiti.

SGUARDO SUI BALCANI – Per chi sogna di caricare sci e scarponi e partire alla scoperta di luoghi poco frequentati, due magnifiche monografie d’autore. Giorgio Daidola, accompagnato da Andrea Gobetti e Paolo Oliaro, è andato a ripercorrere le orme di Piero Ghiglione sulle pendici del Tomori in Albania. Poco più a nord Umberto Isman ha risalito sci ai piedi i più suggestivi massicci della Bosnia-Erzegovina, riscoprendo luoghi che per troppo tempo sono rimasti isolati in conseguenza della terribile  guerra. Ci sono tutti i consigli pratici, i suggerimenti e i consigli per ripercorrere le tracce dei nostri esploratori.

AREA TECNICA – Le risposte ai numerosissimi quesiti dei lettori sulla scelta dei materiali: quattro pagine fitte di consigli, utili anche per chi si può riconoscere in situazioni analoghe.

PROVATI PER VOI – Visto che sci e scarponi li abbiamo provati tutti per la Buyer’s Guide, in attesa dei modelli anteprima 2015, ci siamo dedicati ad uno strumento che potrebbe rivoluzionare il concetto di affilatura delle lamine, il Trione, utilizzato dai migliori skiman di Coppa del Mondo nello sci alpino e recentemente adattato dall’azienda per poter lavorare al meglio anche su sci stretti come quelli da gara da ski-alp e per passare senza problemi in corrispondenza delle ganasce dell’attacchino. Inoltre abbiamo portato sulla neve il ramponcino Nordic della Nortec, un aiuto intelligente per i runner d’alta montagna, ma non solo…

SELVAGGIO BLU FAST&LIGHT – Vi era piaciuta la proposta sul Sentiero Roma del mese scorso? Questa volta ci siamo spinti in Sardegna per percorrere il Selvaggio Blu. Nel racconto dei nostri inviati tutto ciò che può servire per affrontare in chiave trail questo percorso, con una raccomandazione finale: non sottovalutatelo!

TECHNICAL DEPARMENT –
Piccolo adattamento rispetto al numero 90, con le rubriche tecniche accorpate in una speciale sezione e una grafica ancora migliorate. Per quasi tutte si tratta della seconda puntata, eccole nel dettaglio. – Obiettivo 2.500 m d+ – Il dottor Massarini, medico-scialpinista, continua la sua proposta di allenamento per lo ski-touring evoluto: due tabelle dettagliate, per il periodo dicembre-gennaio, per chi punta a 1.500 o 2.500 metri di dislivello con gli sci e le pelli. Si collegano a quelle già pubblicate sul numero 90. – Neve e valanghe – Il mitico Capitano Cresta ci insegna ad utilizzare l’artva. Un capitolo da leggere e imparare a memoria per sapere esattamente come muoversi in caso di incidente da valanga durante un’escursione. – Obiettivo Ultra – Seconda puntata anche per Nicola Giovanelli, con un approfondito programma di allenamento invernale per chi ha l’obiettivo di preparare un ultra trail per la prossima stagione.

Proseguono anche le altre rubriche: Natural Running di Sergio Benzio, ‘Dura Lex sed lex’ di Flavio Saltarelli sugli aspetti legali della pratica dello scialpinismo, ‘Prevenzione’ di Massimo Tresoldi per approfondire aspetti peventivi degli infortuni tipici per chi corre in montagna o pratica lo scialpinismo. Esordisce invece su questo numero la rubrica sull’alimentazione sportiva curata dal dottor Alessandro Da Ponte, introducendo l’argomento con l’analisi della composizione corporea.

OVVIAMENTE MOLTO ALTRO – Non vi sveliamo proprio tutto quello che c’è sulla rivista, se no che gusto c’è a sfogliarla? Una cosa possiamo dirla, però. In omaggio c’è il prestigioso catalogo Sportler, con il focus sulla migliore attrezzatura da scialpinismo e montagna.   UP&DOWN DIVISO IN DUE – L’allegato Up&Down, dedicato al mondo delle gare, inizia la sua transizione verso l’inverno. Se il numero precedente era in gran parte dedicato all’outdoor running, in questo lo scialpinismo riprende la supremazia. Ecco i principali argomenti di un numero davvero ricchissimo.

A TUTTO SKI-ALP – Si parte con l’intervista a Gloriana Pellissier, atleta del mese ‘ad honorem’ dopo aver annunciato il suo addio alla squadra nazionale (ma non allo scialpinismo!). Si prosegue con gli approfonditi reportage sul Trofeo Crazy Idea dell’Adamello e con il memorial Stedile riservato ai migliori Giovani d’Italia: le considerazioni tecniche di Guido Valota e le magnifiche foto di Ralf Brunel. Si prosegue con la presentazione dettagliata della squadra nazionale, atleta per atleta. Spazio ai Comitati, con il Raduno delle Alpi Centrali e punto della situazione sull’evoluzione della figura di allenatore federale. Per lo spazio appuntamenti, due gare ‘clou’ della stagione: anticipazioni su La Pitturina (unica trappa italiana di Coppa del Mondo) e sul Tour du Rutor. Infine, ‘chicca’ da non perdere, il poster in doppia pagina con il calendario di tutte le gare in Italia della stagione 2013/2014.

SEZIONE OUTDOOR RUNNING – La seconda metà di questo numero è dedicata alle competizioni di trail e skyrunning e ai suoi protagonisti. Altro award ‘ad honorem’ per un’atleta che lascia l’attività, stiamo parlando di Mireia Mirò, intervistata da Fabio Menino. Da non perdere un’approfondita analisi sul numero di finisher nelle gare Outdoor Running del 2013, quindi il racconto ‘live’ delle finali delle Skyrunning World Series a Limone sul Garda. Seguono quattro pagine con tutti i grandi appuntamenti del finale di stagione, per chiudere con il Ranking ISF con i migliori esponenti a livello internazionale di Sky e Ultra e soprattutto – esclusiva Ski-alper – il ranking di tutti i migliori italiani.

QUANDO ESCE E DOVE SI TROVA –
Ski-alper è in distribuzione in questi giorni nelle migliori edicole di tutta Italia. Ci fossero problemi a reperirlo potete inviare una mail in redazione, indicandoci l’indirizzo dell’edicola che non avete trovato rifornita. Provvederemo a segnalarla alla distribuzione. Per chi fosse interessato agli abbonamenti, può visitare l’apposita pagina del sito. È possibile acquistare la rivista anche per smartphone e tablet iOS e Android, direttamente all’interno della nuovissima applicazione. Le prossime uscite previste sono: 1 febbraio, 1 aprile, 1 giugno, 1 agosto. Poi ricomincia il giro…

NUMERO SPECIALE –
Non dimenticate che è sempre disponibile lo speciale dedicato ai test 2014 di sci e scarponi da ski-alp Test 2014 – Buyer’s Guide.  Conigli tecnici, tricks di laboratorio, tutte le valutazioni dei 50 migliori sci e 20 scarponi scelti dalla redazione negli ambiti Mountain Sport (gara, performance e grandi dislivelli), Mountain Classic (ski touring, climb&ski, elite) e Free (free-touring, freeski mountaineering, alpine freeride). 

SEGNALAZIONI ED ERRORI –
Stiamo cambiando grafica e contenuti, ci vorranno ancora un paio di numeri a trovare la forma definitiva. Abbiamo già adattato alcuni aspetti rispetto al numero 90. I vostri suggerimenti e consigli sono comunque graditi. Potete inviare una mail in redazione. Inoltre, ripristinando una vecchia usanza, chi ci segnalerà degli errori con una mail, riceverà come ricompensa un gadget di Ski-alper.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.