Il Roncon Vertical ha aperto il circuito trentino

Vittoria di Patrick Facchini e Michela Cozzini

Nuovo percorso e nuovi padroni nel sesto Roncon Vertical in Valle del Chiese, primo atto del neonato Trentino Vertical Circuit. A trionfare sul traguardo nei pressi del Monte Cimon, dopo aver affrontato il rinnovato e allungato tracciato di gara, che prevedeva 6 km di sola ascesa e ben 1400 metri di dislivello, sono stati l’atleta di casa Patrick Facchini e la sorprendente Michela Cozzini ex fondista di Padergnone. Facchini, che conosce a memoria sentieri e insidie del percorso di gara, ha concluso la sua prova con il tempo di 52’22”3, staccando di 58 secondi il dominatore di dodici mesi fa Nicola Pedergnana, mentre al femminile è arrivata una sorpresa, quella di Michela Cozzini che ha chiuso la sua prova con il tempo di 1h11’01”, prendendosi il lusso di staccare di ben 2’22” la favorita Elena Nicolini del Team La Sportiva, con terza Federica Iachelini.
Successo organizzativo dunque per il 6° Roncon Vertical, che ha visto al via un centinaio di atleti provenienti da varie province d’Italia, a testimonianza dell’appeal che sta richiamando il nuovo circuito. Ma pure grande battaglia nella sfida al maschile per la vittoria finale, visto che il vincitore di dodici mesi fa Nicola Pedergnana e il runner di casa Patrick Facchini se la sono giocata sin dai primi metri dopo lo start a quota 815 metri da piazza Dante a Roncone. Facchini, appena usciti dal tratto su asfalto, ha aumentato le frequenze e Pedergnana non è riuscito a controbattere, con i due separati da una trentina di secondi per più di tre quarti gara. Negli 800 metri finali Facchini ha realizzato l’ultimo forcing che gli ha permesso di trionfare con il tempo, che rappresenta il primato sul nuovo percorso lungo, di 52’23”. Pedergnana ha inevitabilmente gestito le ultime energie, chiudendo con il distacco di 58”, mentre il terzo gradino del podio è stato appannaggio di Marco Facchinelli a 3’21”, quindi quarto Daniele Felicetti a 4’32”, a 4’51” Luca Binelli, e più staccati Giacomo Calufetti, Mauro Bonazza, Fabrizio Costanzo, Francesco Leonardi e Stefano Gretter.
In campo femminile affermazione perentoria per Michela Cozzini, che ha fermato il cronometro sul tempo di 1h11’01”, staccando di 2’21” Elena Nicolini. Nella prima parte di gara, nel tratto di corsa a piedi, era davanti la molvenese, alla sua prima uscita stagionale, che nel finale ha calato leggermente il ritmo e ne ha approfittato Michela Cozzini, che è riuscita ad agguantarla e a superarla, giungendo a braccia alzate sul traguardo a 2215 metri di quota. Il terzo gradino del podio, con un ritardo di 6’05” è andato a Federica Iachelini, seguita da Flora Morandi, da Elena Tomè e da Francesca Furlani.
Trentino Vertical Circuit prosegue ora con le prossime tre tappe, in programma il 24 giugno a Tesero (Val di Fiemme) con il Verticale del Cornon, quindi con le due novelle Vertical Vioz (Val di Pejo) il 20 agosto e Rosetta Vertical (San Martino di Castrozza) il 23 settembre.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.