Il punto sulle gare del fine settimana

Alla ResegUp successi di Jean Baptiste Simukeka e Elisa Desco

Elisa Desco prima alla ResegUp ©Ufficio stampa ResegUp

Qualche risultato delle tante fine settimana in Italia; come sempre vi rimandiamo al nostro calendario dove ci sono anche tutte le classifiche.

RESEGUP – ResegUp atto nono. Pubblico delle grandi occasioni, tanti appassionati alla gara lecchese. Tanti i protagonisti attesi, compreso il fuoriclasse delle due ruote Cadel Evans. Difficile azzardare un pronostico attendibile al maschile con il ruandese Simukeka chiamato a giocarsela con il brianzolo Danilo Brambilla, il valdostano Dennis Brunod e i piemontesi Paolo Bert e Cristian Minoggio. Pronti, via e il ruandese della Valetudo Serim ha provato a sgranare il gruppo. Di poco staccati sono passati Brambilla, Minoggio, Cristini, Brunod e Gianola. Al femminile Elisa Desco subito al comando davanti a Wiktoria Piejak e Debora Benedetti.
In vetta, ai 1877 metri del Resegone, standing ovation per il fuggitivo Simukeka. Alle sue spalle sono passati nell’ordine Brambilla, Minoggio, Brunod e Cristini. Al femminile come da copione, prima in vetta è transitata Elisa Desco.
In discesa il forte atleta ruandese ha provato a spingere a tutta. Al suo inseguimento si sono buttati Cristian Minoggio e Dennis Brunod. Da dietro sorpassi su sorpassi per Mattia Gianola. Al femminile, una sola donna al comando, Elisa Desco. In rimonta Daniela Rota si è portata in seconda posizione davanti a Piejak. Sul red carpet di piazza Cermenati Jean Baptiste Simukeka ha trionfato in 2h17’53” davanti al compagno di team Cristian Minoggio (2h18’41”) e Mattia Gianola 2h19’30”. Nella top ten anche Dennis Brunod, Manuel Cristini, Danilo Brambilla, Davide Invernizzi, Alessandro Gusmeroli, Massimo Triulzi e Paolo Bert. Alla sua prima ResegUp Elisa Desco ha subito lasciato il segno con un finish time di 2h49’04”. Sul podio con lei Daniela Rota (2h50’43”) e Francesca Rusconi (2h57’48”), quindi e Wiktoria Piejak e Debora Benedetti.

MARATONA VALLE INTRASCA – Giulio Ornati e Davide Cheraz si aggiudicano la edizione numero 44, valida come campionato italiano a coppie FISKY. 3h04’14” il loro crono dopo 35,030 km con un dislivello di 1634 metri; piazza d’onore per Stefano Rinaldi e Andrea Macchi in 3h10’52”, terzi Enrico Gianoncelli e Andrea Calcinati in 3h22’33”. Fabiana e Sara Rapezzi in 3h44’02” a segno nella gara rosa su Simona Lo Cane e Monica Moia (4h23’43”). Fabio Cavallo e Elisa Giordano primi nella mista in 3h54’31” su Massimo Valsesia e Maria Giovanna Cerutti (4h07’31”).

Francesco Puppi ©Ufficio stampa Jack Canali

TROFEO JACK CANALI – Nella 46esima edizione della gara valida come seconda prova dell’Eolo Gran Prix Vertical Cup, gradino più alto del podio per Gloria Giudici e Francesco Puppi. Vittorie mai in discussione e conferme importanti, sull’onda di una stagione che non potrà che essere speciale per i due atleti allenati da Tito Tiberti.
È arrivato anche il record femminile in 45’07’’ per Gloria Giudici, agile sulle pendenze mai facili del Bolettone, capace di abbassare di ben 30’’ il vecchio record di Samantha Galassi.Buona prova anche per Francesco Puppi, terza volta vincitore della gara di casa dopo le affermazioni del 2014 e 2016, con la sua miglior prestazione di sempre in 36’47’’. 2’31’’ il distacco inflitto al secondo classificato Eros Radaelli (39’18’’), capace di regolare in una volata all’ultimo respiro Matteo Bonzi (, 39’21’’), sul finale del JackerWall.
Gara donne di alto livello con Elisa Compagnoni ottima seconda in 47’15’’, in una strenua battaglia fino in vetta con Arianna Oregioni (47’26’’). Quarta classificata Katarzyna Kuzminska (48’28’’) e quinta Annalaura Mugno (50’14’’).

TRAIL ALTIPIANI – Le ‘alte terre’ della Val Gandino e di Clusone unite da un filo rosso che tocca i paesi, le cime e i rifugi. Un percorso ‘breve’ di 31 km e 1700 m di dislivello positivo e un ‘lungo’ di 61 km e 3400 metri up con cima Coppi sul pizzo Formico. Il Trail degli Altipiani, alla seconda edizione, ha richiamato complessivamente 570 atleti. La prova di long distance è stata vinta da Fabio Di Giacomo e, al femminile, da Melissa Paganelli, che è andata a bissare il risultato dello scorso anno. Nella corta successo di Alessandro Noris e Giulia Zanotti.

Il podio del Trail degli Altipiani ©Alessio Gualdi

TOURLAGHI – La Tourlaghi, gara a tappe organizzata dal Gs Fraveggio, inserisce due nomi nuovi nell’albo d’oro. Si tratta di Cesare Maestri ed Elisa Almondo, entrambi alla prima partecipazione a questa competizione che ha come teatro la Valle dei Laghi.
Ed entrambi si sono imposti anche nell’ultima tappa, ponendo il definitivo sigillo sull’entusiasmante tre giorni. Nella generale maschileaffermazione di Cesare Maestri con un tempo complessivo di 1h36’37”, argento per Enrico Cozzini con un ritardo di 4’29”, bronzo per Massimo Leonardi a 6’38”, quarto a soli 4 secondi dal podio Luca Miori, quindi Francesco Trenti, seguito da Michele Dall’Ara, Manuel Mangili e Dario Mazzoleni.
In campo femminile affermazione dunque per Elisa Almondo con il tempo complessivo di 2h02’47”. Seconda posizione per Marianna Agostini a 4’10”, quindi Laura Ricci a 4’38”, Sara Baroni a 6’05”, Maddalena Sartori a 6’15”.

Cesare Maestri ©Pegasomedia

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.