Eydallin a tutta birra

Su Skialper in edicola intervista esclusiva allo skialper dell’Esercito

«Ce l’hai un paio di scarpette da arrampicata?». «Sì, ma sono piuttosto vintage». «Tu portale lo stesso». È  iniziata così l’intervista del nostro Luca Giaccone a Matteo Eydallin. Appuntamento appena fuori Gap, in Francia. «Arrampico da un po’  di tempo, ma ‘seriamente’ da un paio di anni – ha detto Eyda -. Al mattino bici o corsa, nel pomeriggio climbing: diciamo che volume ne faccio. Questa è una sorta di giornata-tipo o giornata ideale se preferisci, durante l’estate. Unica concessione, una birra: a quella non rinuncio. Un po’ di libri, tanta musica, ma senza un autore particolare. Adesso che sono in Francia, ascolto anche i chansonnier, ma in macchina di cd ce ne sono di tutti i tipi, dal rock anni settanta al reggae». Ecco qualche anticipazione.

VERTICAL E SPRINT – «Qualcuno dice che rinuncio alla Coppa e magari mi critica. Ma piuttosto che partecipare a un vertical o a una sprint di Coppa, prove che non sono nelle mie corde, vado a una gara di alta montagna in Italia che sia allenante come distanza o dislivello per quello che voglio fare io. Un allenamento utile, almeno per me, senza prosciugare energie fisiche e mentali, come invece succede con una Coppa del Mondo. Mi preparo senza stress da competizione, penso che sia anche meglio che stare fermi a riposare. Queste sono le mie caratteristiche».

LENCE –
«Siamo abbastanza intelligenti da capire che quando non avremo più lo stesso ritmo sarà arrivato il tempo di cambiare ‘socio’. Questo ovviamente non cambierà nulla del nostro rapporto di amicizia. Basta solo che mi aspetti per una birra a fine gara. O che venga anche se sarò io ad aspettarlo…».

OLIMPIADI – «Non so se lo ski-alp ci arriverà, ma di una cosa sono certo: è uno sport indipendentemente dalla presenza alle Olimpiadi. In questo campo spesso prevale la politica sull’essenza dello sport. E spesso approdano giochi e non sport».

IL SUCCESSO PIÙ BELLO –  «Non faccio graduatorie, ma forse il Mezzalama 2013, quando non eravamo favoriti. Parliamo, però, di soddisfazioni sportive. Lo sport fa parte della mia vita, ma mi piace separarlo da quella reale. Se vinco il Mezzalama non volo in alto, se perdo non mi demoralizzo».

GIA’ DISPONIBILE SU APP – Skialper di ottobre-novembre è già disponibile nelle migliori edicole. Per ogni info si può scrivere una mail o chiamare il numero 0124 428051. (Per la pagina abbonamenti cliccare qui). Per chi lo volesse acquistare immediatamente su smartphone o tablet, è già disponibile. È sufficiente scaricare la app per iOS o Android e procedere all’acquisto direttamente in-app!.

A questo link una presentazione completa di Skialper 102 di ottobre-novembre.
 
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.