È il giorno della Pierra Menta estiva. Comazzi-Minoggio al comando

In gara Alberto Comazzi e Cristian Minoggio, primi nel 2016

Un passaggio della gara ©Pierra Menta EDF Eté/Gilles Reboisson

Oggi è il giorno della Pierra Menta estiva: tre tappe di trail sui percorsi della classica di ski-alp. 70 km e 7000 metri di dislivello, compreso il passaggio sul Grand Mont (in programma sabato). Una gara dunque impegnativa, tecnica quella del Beaufortain. Chi può vincere nel 2018? Ci sono i primi due del 2016, i ‘nostri’ Alberto Comazzi e Cristian Minoggio, che se la dovranno vedere con i francesi Germain Grangier e Sylvain Camus, Emilien Bochet e Léo Rochaix, oltre a Ricky Lightfoot e Tom Owens, Martin Gaffuri e Andy Symonds o Jordi Gamito e Yvan Camps. Al femminile favori del pronostico per le statunitensi Hilary Gerardi e Katie Schide, entrambe già sul gradino più alto del podio nelle precedenti edizioni.

PRIMA TAPPA – E nella prima tappa subito a segno Comazzi-Minoggio con un vantaggio di 3’20” su Grangier-Camus, con Symonds-Gaffuri terzi staccati già di 11’44”. Al femminile detta legge la coppia Gerardi-Schide, undicesima assoluta.

SECONDA TAPPA – Comazzi-Minoggio primi anche nella seconda tappa, quella del Grand Mont: adesso il vantaggio su Grangier-Camus è salito a 5’45”. Terzi nella generale restano Symonds-Gaffuri a ben 27’28”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.