Prova di selezione FIDAL

La macchina organizzativa del Val Bregaglia Trail sta girando a pieni regimi in vista della chiusura iscrizioni fissata per giovedì 20 aprile. Alla seconda edizione della prova in programma domenica, al momento sono accreditati 370 atleti. Già 50 in più rispetto allo scorso anno sono un primo piccolo importante riconoscimento che premia l’encomiabile lavoro svolto da Nicola del Curto e il suo staff. Il secondo arriva dalla federazione italiana di atletica leggera che, per il secondo anno consecutivo, ha scelto l’anello disegnato sui sentieri di confine un tempo utilizzati dai contrabbandieri come prova di selezione per le gare iridate di trail running in programma nel mese di giugno a Badia Prataglia.
Confermata la triplice formula: trail, staffetta e half trail. La prima, avrà uno sviluppo complessivo di 42.1km con 2758m di dislivello positivo. La staffetta vedrà il primo frazionista percorrere 19.6km prima di dare il touch al proprio partner che lanciandosi sui successivi 22.5km punterà dritto il traguardo di Chiavenna. Sempre per chi non se la sentisse di affrontare la formula integrale e non avesse un socio con il quale condividere questo viaggio transfrontaliero, ecco la formula half trail da 22.5 che in pratica ripercorre la seconda frazione della staffetta.

Gara del Fidal Mountain and Trail Running Gran Prix 2016

Tutto pronto per il Val Bregaglia Trail, gara disegnata sugli antichi sentieri di confine tra Italia e Svizzera che domenica daranno il via al Fidal Mountain and Trail Running Gran Prix 2016. Con oltre 250 runner ai nastri di partenza già confermati, la kermesse sarà prova di selezione per la squadra che rappresenterà l’Italia ai mondiali di lunghe distanze. Riflettori puntati, quindi, su Marco De Gasperi, Alessandro Rambaldini, Filippo Bianchi, Marco Zanoni, Fabio Ruga, Rolando Piana, Debora Cardone…
«Il Val Bregaglia Trail è un progetto che Nicola Del Curto coltivava da alcuni anni e che domenica troverà la sua prima realizzazione – ha confermato il referente Fidal per il progetto corsa in montagna Paolo Germanetto -. Per noi questo appuntamento si trasforma in un momento importante, perché rappresenta la prova d’apertura del Mountain and Trail Grand Prix e perché la gara è valida quale prova indicativa in vista dei Campionati Mondiali di Lunghe Distanze del prossimo 18 giugno in Slovenia. Distanza e dislivello complessivo sono infatti perfettamente in linea con il tracciato iridato e sarà dunque una prima occasione di confronto tra chi aspira ad una maglia azzurra».
Con partenza e arrivo in piazza Pestalozzi, nel centro storico di Chiavenna (lo start della prima prova, quella più lunga sarà dato alle 8.30), ii runner attraverserà i comuni di Piuro, Villa e Bregaglia. Per aprire le porte anche ai meno allenati, è prevista una triplice formula: trail, staffetta e half trail. La prima, avrà uno sviluppo complessivo di 41km con 2758m di dislivello positivo. La staffetta vedrà il primo frazionista percorrere 19.2 km prima di dare il touch al proprio partner che lanciandosi sui successivi 21.9 km punterà dritto il traguardo di Chiavenna. Sempre per chi non se la sentisse di affrontare la formula integrale e non avesse un socio con il quale condividere questo viaggio transfrontaliero, ecco la formula half trail da 21.9 che in pratica ripercorre la seconda frazione della staffetta.

FIDAL MOUNTAIN AND TRAIL RUNNING GRAN PRIX 2016 – Dieci prove, con sette punteggi validi per la classifica finale e con l’inserimento di tutti i campionati federali della corsa in montagna e del trail. Da Chiavenna ci si sposterà a Casto (Bs) per i tricolori di Km Verticale e di Lunghe Distanze, passando poi attraverso la novità del Roma Urban Trail e quindi  tornare in provincia di Sondrio, con i tricolori up and down di Lanzada.  Cortina, a fine luglio, con la sua splendida salita all’ombra delle Tofane, segnerà poi l’inizio della seconda parte del circuito, che toccherà poi la bresciana Borno e il suo San Fermo Trail, per l’occasione vestito di tricolore per il Trail corto. Ottava e nona tappa tra Toscana e Lazio, con i campionati italiani di Trail Lungo a Badia Prataglia (Ar) e il Trail dei Monti Lepini a Segni (Roma), e quindi la chiusura ad Alba, il 6 novembre, all’insegna dell’Ecomaratona del Barbaresco e del Tartufo Bianco.

Iscriviti alla newsletter


Mulatero Editore utilizzerà le informazioni fornite in questo modulo per inviare newsletter, fornire aggiornamenti ed iniziative di marketing.
Per informazioni sulla nostra Policy puoi consultare questo link: (Privacy Policy)

Puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Abbonati a Skialper

6 numeri direttamente a casa tua
35 €per 6 numeri

La nostra sede

MULATERO EDITORE
via Giovanni Flecchia, 58
10010 – Piverone (TO) – Italy
tel ‭0125 72615‬
info@mulatero.it – www.mulatero.it
P.iva e C.F. 08903180019

SKIALPER
è una rivista cartacea a diffusione nazionale.

Numero Registro Stampa 51 (già autorizzazione del tribunale di Torino n. 4855 del 05/12/1995).
La Mulatero Editore è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 21697

Privacy Preference Center

X