Domenica 20 al Tonale il via ufficiale della stagione

Si aprirà con la prima prova di Coppa delle Dolomiti

Il Memorial Stedile rappresenta l’inedito prologo della Coppa delle Dolomiti, prestigioso circuito di gare di scialpinismo giunto quest’anno alla ventesima edizione. Una gara riservata alle categorie giovanili cadetti, junior ed espoir che andrà in scena sulle nevi del ghiacciaio Presena al Passo del Tonale domenica 20 novembre.
Tutto pronto dunque per l’inizio ufficiale della nuova stagione di scialpinismo, siamo andati così ad intervistare Alessandro Mottinelli, responsabile dell’Adamello Ski Team, per sentire le news del percorso e la situazione neve.

Alessandro, ad una settimana dalla gara, vogliamo fare il punto della situazione? «Ieri e oggi siamo stati in ricognizione sul ghiacciaio Presena e le condizioni sono eccellenti. Dal Passo Paradiso ci sono 2 metri di neve ed oggi in ghiacciaio c’era davvero tantissima gente con le pelli: uno spettacolo»

Avete già definito il percorso? « Si con Franco Nicolini ed Omar Oprandi abbiamo già individuato il percorso che prenderà il via dal Passo Paradiso. Quindi si salirà in direzione ghiacciaio Presena lungo la vecchia strada nella zona dei laghi. Poco prima delle ancore ci sarà il primo cambio pelli con successiva breve discesa. Da qui si risale lungo un ripido canalino verso Cima Sgualdrina con l’ultimo tratto da affrontare a piedi. Discesa veloce in un canale che conduce verso l’alveo Presena, altro cambio con risalita tenendo il versante di sinistra nel canalone "della teleferica" in direzione Passo Paradiso. Prima di giungere in forcella ci sarà un cambio assetto con sci nello zaino. Breve discesa di 150 metri che nell’ultima parte si immette nella pista di discesa, quindi l’ultimo cambio per tagliare con le pelli il traguardo posto al Passo Paradiso. In totale saranno 800 metri di dislivello positivo con percorso uguale per tutte e tre le categorie con partenza in linea alle ore 10».

Un’ultima domanda: ma perché iniziare con i giovani così presto, non c’è il rischio che qualcuno non abbia ancora messo gli sci? «In realtà la data prescelta era il 18 dicembre, solo che una volta visto il calendario abbiamo appreso che in quella data c’era la concomitanza della prima prova di Coppa Italia a Misurina. L’unica alternativa era anticiparla in ghiacciaio e così si è deciso per il 20 novembre, che di fatto è un ripiego. Ma viste le condizioni siamo certi che sarà un grande spettacolo, i giovani poi scalpitano, oggi ne abbiamo visti tanti e già belli carichi».
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.