Dolomites Skyrace

La regina delle Dolomiti

Il 24 luglio si correrà la 14^ edizione di questa meravigliosa corsa ai confini del cielo tra le maestose cime dolomitiche dell’alta Val di Fassa. Una gara per atleti veri, in un ambiente strepitoso. E quando si parla di Dolomites Skyrace un ricordo ed un abbraccio non può mancare all’indimenticato Diego Perathoner. La Val di Fassa ha da sempre avuto un ruolo di primaria importanza per il mondo delle skyrunning, dato che la Federazione Internazionale è stata fondata proprio a Canazei e qui sono stati ospitati campionati italiani, europei, i mondiali e gli Sky Games. Questo basta e avanza per testimoniare le capacità organizzative di questo comitato organizzatore. La 14^ edizione sarà valida come terza prova delle World Series con un programma ricchissimo di appuntamenti durante tutto il week end.
Una bella novità riguarda l’esordio della Mini Dolomites Skyrace che prenderà il via, sempre da Piazza Marconi a Canazei, nel pomeriggio di sabato 23 luglio alle 16. Un circuito di 2,5 km per ragazzi di età compresa tra i 9 ed i 16 anni. Finita la gara ci sarà il tradizionale briefing tecnico con gli atleti, durante il quale verrà illustrato il percorso della Dolomites Skyrace in tutti i suoi particolari. Alle 21, sempre in piazza Marconi, ci sarà la presentazione ufficiale della manifestazione, la consegna dei pettorali ai top runners, le premiazioni della Mini Skyrace, verranno proposte le spettacolari immagini delle precedenti edizioni, il tutto accompagnato da tanta musica. Una grande festa insomma, come vuol essere la Dolomites Skyrace.
Domenica mattina alle 8,30 partenza della gara. Saranno 10 km di ascesa interminabile che porteranno gli atleti da Canazei alla sommità del Piz Boè posta a quota 3152 metri. Una salita lunga e molto varia, su strada sterrata prima, su ripidi sentieri lungo i prati poi, per continuare tra i ghiaioni del Pordoi sino alle roccette del tratto sommiate del Piz Boè passando per qualche tratto ancora innevato. E poi giù per 12 km lungo i canaloni della Val Lasties per rientrare a Canazei. Percorso unico ed affascinante, molto duro e tecnico, ma di rara bellezza che saprà entusiasmare gli atleti ma anche il numeroso pubblico che come sempre affollerà le cime. A tal proposito la funivia del Sass Pordoi aprirà gratuitamente dalle ore 7 alle ore 8.30 e per i primi 100 spettatori che giungeranno in vetta al Piz Boè verrà regalata una maglietta a ricordo dell’evento.
Ci sono abbastanza motivi per non mancare a questa importante kermesse. Ci saremo anche noi, appostati in vetta per immortalare i passaggi degli atleti. Le iscrizioni sono aperte da qualche settimana sul sito www.dolomitiskyrace.com, dove si potrà consultare nei dettagli anche il ricchissimo programma.
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.