Corsa in montagna, grande Italia ai Mondiali

Cinque medaglie, oro a squadre per il team rosa. Nel 2017 tocca a Premana

Italia protagonista ai Mondiali di corsa in montagna a Sapareva Banya, in Bulgaria. Oro a squadre per la formazione rosa grazie a Valentina Belotti, argento individuale dietro all’austriaca Andrea Mayr e davanti alla francese Christel Dewalle, Alice Gaggi settima e Sara Bottarelli ottava, con Antonella Confortola ventiduesima. La squadra maschile senior cede il titolo mondiale agli Stati Uniti per un solo punto, con il settimo posto di Bernard Dematteis, il nono di Martin Dematteis, il decimo di Alex Baldaccini e l’undicesimo Xavier Chevrier, seguiti da Francesco Puppi (19°) e Nicola Spada (18°), mentre l’oro individuale va all’ugandese Robert Chemonges, davanti all’americano Gray e al messicano Morales. Tra gli under 20, argento al team maschile con Daniel Pattis (che chiude sesto), Davide Magnini, Riccardo Rabino e Andrea Rostan, mentre al femminile arrivano una medaglia di bronzo grazie il nono posto individuale di Francesca Franchi, oltre ai piazzamenti di Lorenza Beccaria, Valentina Gemetto e Federica Zanne. E al termine la Nazionale senior ha messo all’asta le 10 maglie indossate ai Mondiali, per aiutare chi è stato colpito dal terribile terremoto del centro Italia.
E dalla Bulgaria arriva la notizia che la WMRA ha assegnato a Premana la prossima edizione della rassegna iridata: un appuntamento doppio, il 30 luglio con la up down e il 6 agosto con la long distance, sul tracciato del Giir di Mont.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.