Chiuse le iscrizioni alle gare UTMB 2017

Si annunciano gare di altissimo livello

Chiusura delle iscrizioni alle gare UTMB 2017. E allora, ecco qualche numero dell’evento in programma dal 28 agosto al 3 settembre. Cinque gare, 8.000 runner per la quindicesima edizione. Sono 92 le nazioni presenti, con un crescita di Stati Uniti (il 15% in più) e Cina (che passa da 185 iscritti nel 2016 a 301 di quest’anno). In testa resta sempre la Francia con 37,8% con 3.516 iscritti, seguita da Spagna (9,8% con 911 iscritti) e Italia (8,8% con 815 iscritti). Il rapporto uomini/donne sulle cinque gare rimane stabile, 85% a 15%, ma la proporzione di donne sale alla OCC con 23% di iscritte, mentre alla UTMB le donne rappresentano il 9,5%. L’età media è molto simile: 42 anni per gli uomini e 41 per le donne. Novità del 2017, l’ingresso nell’Ultra-Trail World Tour anche della CCC e della TDS. La CCC, come prova Series permette ai vincitori di ottenere 1.000 punti, la TDS come Pro, 700, e l’UTMB come Series Bonus, 1.300 punti.
Si annunciano gare di livello, considerando il nuovo indice ITRA: alla UTMB 21 uomini sono superiori a 850 (con 7 concorrenti con un indice di performance superiore a 900, gli statunitensi Jim Walmsley, Sage Canaday, Dylan Bowman, gli spagnoli Luis Alberto Hernando e Miguel Heras Hernandes, i francesi François D’Haene e Xavier Thévenard), alla CCC 41 uomini sono superiori a 800 e 17 donne a 700.

ALTRI PROTAGONISTI – Alla UTMB oltre ai 7 atleti con un indice ITRA superiore a 900, al via anche gli spagnoli Tofol Castaner, Jordi Bes e Pau Capell, il lituano Gediminas Grinius, gli statunitensi David Lanney e Andrew Symonds, il norvegese Didrik Hermansen, lo svizzero Diego Pazos e il nostro Giulio Ornati. A livello femminile si annuncia una sfida tra la francese Caroline Chaverot e la spagnola Núria Picas, ma la lista è lunga, dalla svizzera Andrea Huser, la svedese Mimmi Kotka o la brasiliana Fernanda Maciel. Martina Chialvo è la prima italiana nella graduatoria ITRA, ma c’è anche Yulia Baykova.
Nella CCC il numero uno ITRA è il britannico Tom Owens, seguito dagli statunitensi Ryan Bak e Hayden Hawks, poi il francese Ludovic Pommeret, il cinese Longfei Yan, l’altro statunitensi Jorge Maravilla, il sudafricano Ryan Sandes, il polacco Marcin Swierc, il marocchino Rachid El Morabity e l’australiano Ivan Duffus nei primi dieci. In casa Italia ecco Giuliano Cavallo, Stefano Trisconi e Giulio Piana.
Megan Kimmel e Maite Maiora: la statunitense e la spagnola sono le prime due della ‘classe’, ma la Francia risponde con Nathalie Mauclair. Tra le azzurre al via Simona Morbelli. Virginia Oliveri e Daniela Bonnet.
Le altre gare. Lo statunitense Jason Schlarb e il francese Michel Lanne hanno scelto la TDS (scelta fatta anche da Marco Zanchi), così come al femminile la statunitense Rory Bosio e la francese Maud Gobert, con una folta presenza italiana: Sonia Locatelli, Lisa Borzani e Lara Crivelli.
Alla OCC al via lo svizzero Marc Lauenstein e lo spagnolo Pau Bartolo, con gli azzurri Davide Cheraz, Christian Modena e Riccardo Borgialli, mentre nella prova rosa al via Stevie Kremer e la norvegese Yngvild Kaspersen.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.