CCC, decisiva la tratta Vallorcine-Argentiere

Il commento tecnico di Fabio Menino

Dopo la TDS disputata giovedì, anche la seconda prova in programma del The North Face® Ultra-Trail du Mont-Blanc®, la CCC® (Courmayeur-Champex-Chamonx)  è stata caratterizzata dalle avverse condizioni meteo che stanno interessando il gruppo del Monte Bianco.

PERCORSO RIDOTTO – Pioggia, vento e neve dai 1.800 metri di quota hanno costretto gli organizzatori a modificare il percorso di gara portandolo a circa 86 km e 4.600 metri di dislivello positivo rispetto ai 99,5 km e 5.966 metri di dislivello positivo originali. Nello specifico sono stati eliminati due passaggi in quota ritenuti particolarmente critici per la neve e il forte vento; la Téte de la Tronche (2.584 m) nei primi chilometri e la Tète aux Vents (2.130 m) nel finale di gara.

TESTA A TESTA – Ha vinto la prova lo spagnolo Tofol Castaner, in 8h 57’ 04’’ davanti ai francesi Mikael Pasero e Nicolas Pianet distaccati rispettivamente di 42’ e 46’. Nonostante l’ampio distacco finale, la gara è stata combattuta con non pochi capovolgimenti di fronte. A circa 20 km dalla conclusione, nel punto di rilevamento cronometrico di Vallorcine, i giochi per la vittoria finale sembravano ancora aperti. Transitava infatti per primo Nicolas Pianet in 7h 15’33’’ seguito da Sébastien Camus in 7h 26’41’’ e da Tofol Castaner in 7h 31’ 54’’.  Nei 10 km successivi, da Vallorcine ad Argentiere, Castaner ha poi imposto un ritmo decisamente improponibile per tutti gli altri pretendenti alla vittoria finale. Questi i parziali del tratto in questione: Castaner 35’, Pasero 39’, Camus 1h 20’, Pianet 1h 27’, Durand 1h 32’. In campo maschile, la classifica finale parla Francia con 8 atleti nei primi 10. Primo italiano classificato, 34° assoluto,  Marco Bethaz in 11h 25’ 50’’ seguito da Davide Ansaldo, 38° in 11h 32’ 34’’.

LIVELLO ELEVATO – Nonostante le difficoltà ambientali, i tempi dei primi concorrenti classificati stanno a dimostrare quanto si sia alzato il livello tecnico nel trail running negli ultimi anni. Nel 2007, su un percorso pressoché identico, vinse la CCC il francese Julien Chorier con il tempo finale di 10h 19’ 46’’.  Quest’anno i primi 7 atleti classificati sono riusciti a scendere sotto quel tempo e quattro di loro addirittura sotto le 10 ore.
DONNE – In campo femminile ha vinto l’inglese Ellie Greenwood in 11h 17’ 24’’ seguita dalle francesi Maud Combarieu in 11h 51’40’’ e Maud Gobert in 11h 56’ 42’’. Per l’Italia, ottimo 9° posto per Simona Morbelli in 13h 09’ 01’’ e 16° per Sara Recenti in 14h 36’ 36’’. Anche in campo femminile la classifica parla Francia con 7 atlete nelle prime 10 e 6 nelle prime 7. Ottimo anche il riscontro cronometrico; le prime tre classificate sono riuscite a scendere sotto il crono della svizzera Andrea Zimmermann che vinse nel 2007, su un percorso simile, in 12h 28’ 05’’.

STATISTICHE

PARTENTI: 1913
ARRIVATI: 1583
RITIRATI: 330 (17,2%)

CLASSIFICHE

UOMINI
Tofol CASTANER BERNAT 08:57:04
Mikael PASERO 09:39:06
Nicolas PIANET   09:39:38

DONNE
Ellie GREENWOOD 11:17:24
Maud COMBARIEU 11:51:40
Maud GOBERT 11:56:42
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.