Becca di Nona, rischio maltempo

La gara di domani si correra' comunque, pronto il percorso alternativo

In questi giorni gli organizzatori della Becca di Nona (30 km, 2562 m D+) sono incollati ai monitor dei computer per studiare l’andamento delle previsioni meteo di domenica mattina. Il tracciato della gara valdostana che partirà domenica mattina dalla centralissima piazza Chanoux nel cuore di Aosta è pronto, ma gli organizzatori stanno pensando anche a un percorso di riserva. 
«Le previsioni – ha detto Stefano Mottini, responsabile del tracciato – stanno cambiando di ora in ora. In questi ultimi giorni siamo saliti in vetta alla Becca per segnalare il percorso, se le condizioni non dovessero essere estreme l’intento è quello di seguire i percorsi originali. Abbiamo informato tutti gli atleti che sarà obbligatorio il secondo strato per l’abbigliamento, vale a dire la giacca e i copripantaloni. Inoltre il mio consiglio, considerate le basse temperature in quota, è quello di portare con sé anche i guanti e il cappello. La Becca di Nona si disputerà anche con il brutto tempo, abbiamo già allestito il tracciato di riserva, lo stesso che abbiamo utilizzato lo scorso anno».
Le previsioni meteo quindi non spaventano né organizzatori né atleti che come hanno dimostrato lo scorso anno sono in grado di correre in qualsiasi condizione.
Dopo gli ultimi controlli la lista iscritti conta oltre trecento iscritti. Nella gara di sola salita i protagonisti assoluti saranno Jean Pellissier, il campione dello scialpinismo, il giovane Matheo Jacquemoud, e gli azzurri dello ski-alp Damiano Lenzi vincitore della passata edizione, Matteo Eydallin e Stefano Stradelli. In Valle d’Aosta arriverà anche lo specialista delle Vertical Marco Facchinelli. Tra le donne c’è la conferma di Gisella Bendotti, di Christiane Nex e di Tatiana Locatelli. Nella gara di salita e discesa saranno Mikhail Mamleev (vincitore del 2011) e Ionut Zinca (attuale leader della classifica generale del Valetudo Mountain Running International) e Paolo Bert (secondo nel 2011) a contendersi la vittoria finale. Denis Brunod, vincitore della Becca di Nona dal 2005 al 2009, darà del filo da torcere ai tre favoriti. In campo femminile c’è il ritorno della campionessa valdostana Gloriana Pellissier. La Pellissier ha vinto per ben sei volte la Becca di Nona. Oltre all’azzurra dello scialpinismo saranno al via le atlete della Valetudo Debora Cardone e Ester Scotti, Carmela Vergura. Da segnalare anche la partecipazione di Raffaella Miravalle, Cecilia Mora, ed Emanuela Brizio, anche loro porta colori del Team Valetudo. Lo scorso anno queste atlete hanno conquistato nell’ordine secondo, terzo e quarto posto. A tagliare il traguardo di Pian Felinaz a Charvensod nel 2011 era stata Corinne Favre.
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.