Vince Lenzi nella notte di Limone

All'ossolano il Vertical notturno di ieri

Damiano Lenzi, scialpinista ossolano in forze all’Esercito di Courmayeur, ha vinto la prima edizione dell’Extreme Vertical di Limone del Garda (Bs). Ieri sera, nella Vertical by night, che di fatto ha alzato il sipario sul weekend tricolore del litorale benacense, 68 temerari corridori del cielo si sono cimentati in una kermesse unica. Domani mattina, invece, finalissima del campionato italiano Fisky. Tutti i migliori interpreti nazionali della specialità saranno al via alle 10 sul percorso di 23.5 km con 2.450 m di dislivello positivo 

LA CRONACA –
Sui 1.100 m di sola ascesa che dalla linea di partenza hanno portato i concorrenti sino al traguardo di Cima Mughéra, è stata bagarre dall’inizio alla fine. Pronti, via e il campione italiano lunghe distanze Fabio Bazzana ha imposto un ritmo forsennato. Se dal centro paese e zona arrivo l’effetto scenografico dei corridori che salivano veloci e senza timori grazie alle torce frontali fornite da un partner tecnico come Petzl era mozzafiato, nella testa del gruppo l’ossolano Damiano Lenzi ha dimostrato di avere una condizione atletica eccellente. Per lui successo strameritato in 41’ 10” davanti a un mai domo Bazzana (41’ 43”) e al forestale Emanuele Manzi 43’ 18”. «Dura, ma davvero spettacolare – ha ammesso il vincitore al traguardo -. In centro paese sono partiti a ritmi da 3’ al mille e la cosa mi ha un poco preoccupato… Poi fortunatamente si è scesi a velocità più umane e ho potuto fare la mia gara». Nella gara in rosa successo della trentina Laura Gaddo (56’ 30”) che ha regolato nell’ordine Raffaella Bailoni (57’ 28) e Lara Bonora (59’ 47”).   

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.