Urban Zemmer, il riposo del guerriero

L'altoatesino segue un allenamento dolce (ma non troppo) dopo l'ictus

Urban Zemmer, il fuoriclasse del Vertical, è a riposo ‘forzato’ da qualche giorno prima degli SkyGames, dove avrebbe dovuto difendere i colori azzurri, a causa di due ictus. L’altoatesino, ricoverato in ospedale, è stato poi dimesso dopo tre giorni di esami serrati e per il momento rimane lontano dalle gare. Almeno da quelle corse in prima persona, perché domenica era a Canazei a vedere la Dolomites SkyRace. «Siamo stati alla gara di domenica, perché venerdì, quando c’era il Vertical, Urban doveva lavorare» dice Astrid, compagna e ‘angelo custode’ di Zemmer. Qual è lo stato di salute di Urban? «Si sente bene – continua Astrid con tono sereno – deve fare ancora qualche accertamento, per le gare vedremo, ma lui non riesce a stare fermo». Quindi si allena? «Sì, fa un allenamento più soft, ma non troppo soft». Com’è lo stato d’animo? «Pensavo che la prendesse peggio, invece è più la soddisfazione per essersela cavata dopo avere vissuto la sensazione di una parte del corpo paralizzata». In bocca al lupo Urban!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.