Untraced Backbrez

Una maschera per respirare nella tormenta

L’inverno appena terminato ha regalato giornate di gelo e vento intensi, particolarmente avverse per tutti noi che non abbiamo potuto resistere al richiamo delle pelli nonostante i rigori del clima. Se il problema della temperatura non si è posto in salita, altrettanto non si può dire in discesa, dove aria gelida, tormenta e bufera troppe volte hanno ‘invaso’ volto, narici e polmoni. Per evitare tutto ciò il giovane brand Untraced ha ideato una maschera a protezione del viso e delle vie respiratorie. Tra gli obiettivi dei progettisti vi è quello di non limitare, se non minimamente, la respirazione, tanto che il dispositivo potrebbe essere utilizzato anche nel corso di salite non troppo impegnative, brevi corse e passaggi in cresta grazie a una doppia canalizzazione flessibile rivolta all’indietro che evita ogni infiltrazione frontale del vento. In aggiunta, la realizzazione in Polartec Power Shield garantisce traspirazione e impermeabilità, mentre il prolungamento inferiore funge da scaldacollo. Adattabile a volti di qualsiasi dimensione, Untraced Backbrez pesa 70 g e costa 49,90 euro. Di recente siamo venuti in possesso di un esemplare di Backbrez e di una versione ancor più estrema destinata ai climi artici. Sebbene l’estate sia alle porte, inizieremo subito a testare i dispositivi in ghiacciaio: la prova dei prodotti Untraced verrà pubblicata sul primo numero autunnale di Ski-alper.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.