Un fine settimana tutto di corsa

Alla ResegUp in gara anche Cadel Evans

Un passaggio della ResegUp ©ufficio stampa ResegUp

Vertical, skyrace a coppie, gare a tappe, trail: il fine settimana in Italia è sempre di corsa: ecco allora qualche appuntamento. Come sempre vi rimandiamo al nostro calendario dove ci sono anche tutte le classifiche.

OROBIE VERTICAL – Sabato la only up al Rifugio Coca-Merelli, ormai una classica per i verticalisti. Da Valbondione, dopo un chilometro di asfalto pianeggiante, ecco il sentiero che conduce gli atleti in soli 3 km fino al Rifugio Coca-Merelli, posto 1000 metri verticali più in alto. Dall’edizione 2017 introdotta la partenza a cronometro; primo start alle 9.15.

RESEGUP – Sabato nel cuore di Lecco, da piazza Cavour partiranno in 1200 alla conquista del Resegone. Ad attenderli 1800 metri di dislivello per 24 chilometri, prima del ritorno a Lecco, con l’arrivo in piazza Cermenati. Una curiosità: sfogliando la lista partenti balza all’occhio l’iscrizione di un’icona del ciclismo come l’australiano Cadel Evans. Quest’anno sarà adottata una nuova modalità di partenza a scaglioni proprio come nelle grandi maratone, con top runner in testa e griglia studiata ad hoc in base ai tempi di percorrenza dichiarati dai singoli concorrenti.

TRAIL DEGLI ALTIPIANI – Seconda edizione domenica della gara organizzata dallo sci club Valgandino. Due i percorsi fra cui scegliere. La 30 chilometri con 1700 metri di dislivello up e la 61 chilometri con 3400 metri di dislivello, entrambe con partenza e arrivo a Casnigo. Hanno dato la propria adesione anche i vincitori uscenti della prima edizione della 61 chilometri, Fabio Bonfanti (che chiuse nel 2017 in 6h00’05”) e Melissa iron Paganelli (che tagliò il traguardo in 7h48’49”).

MARATONA VALLE INTRASCA – Edizione numero 44 della gara a coppie tra il Lago Maggiore e il Rifugio CAI Verbano al Pian Cavallone: un percorso di 35,030 km con un dislivello di 1.634 metri valido come campionato italiano FISKY. Partenza in linea domenica in piazza Ranzoni a Verbania alle ore 8.

TROFEO JACK CANALI – Gara storica della corsa in montagna, con una prima edizione datata 1972. 6,7 km e 900 metri di dislivello che portano da Albavilla alla cima del Monte Bolettone. 35’42” il best crono firmato da Marco De Gasperi. Domenica la partenza da piazza Roma per quella che è anche la seconda prova del circuito Eolo-Fidal Mountain and Trail Grand Prix 2018.

CORTINA DOBBIACO RUN – Dislivello poco, ma pur sempre una corsa in natura: il tracciato ripercorre il percorso dell’ex-ferrovia che collegava le due località: si parte da Cortina d’Ampezzo in corso Italia e, dopo 30 km si arriva fino a Dobbiaco con lo scollinamento del Passo Cima Banche (a quota 1530 metri, altezza massima del tracciato). Start domenica alle ore 9.30.

TOURLAGHI – Edizione numero 14, della prova di tre tappe che andrà in scena da venerdì 1 a domenica 3 giugno in Valle dei Laghi, con campo base a Fraveggio. E come sempre non mancano i motivi di interesse dal punto di vista sportivo, grazie alla presenza di atleti di rilievo, a partire dall’emiliana di Sassuolo Laura Ricci vincitrice di ben cinque edizioni ed ancora presente al via anche nel 2018. A tentare di impensierirla ci proverà Maddalena Sartori, runner dell’organizzatore Gs Fraveggio. Interessante anche la sfida al maschile con il recente vincitore della Divin Nosiola Ecorunning Luca Miori, che dovrà guardarsi dall’iscrizione dell’ultima ora, ovvero quella di Francesco Trenti, recentemente decimo classificato al campionato italiano lunghe distanze di costa in montagna.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.