Tutto pronto per la streif del Ciampac

Ennio, Valerio e tutto lo staff Bogn da Nia pronti per l'ennesima scommessa

Tutto pronto per questo Vertical in programma il primo marzo che niente ha da invidiare alla mitica Streif di Kitzbuhel, i muri del Ciampac saranno il pasto degli amanti del ripido. Atteso all’appuntamento il re incontrastato di questa disciplina, sia d’inverno sia d’estate, Urban Zemmer. Ennio Dantone non nasconde un suo sogno nel cassetto «vorrei vedere una volta insieme qui sul Ciampac Urban e Kilian, che spettacolo sarebbe!!» In effetti d’estate abbiamo potuto godere questa appassionante sfida con il Vertical Crepa Neigra nella prova Mondiale, allora Kilian ha dovuto tirare i remi in barca davanti alla furia di Urban, ma sarebbe veramente fantastico rivederli.
Per il resto percorso è pronto, le previsioni sono buone ha commentato Ennio, una serata mite si prospetta dunque, ma non per tutti…
In questa prima edizione sono previste tre possibilità di risalita, con gli sci, racchette da neve e con scarpe che a scelta potranno essere chiodate o ramponate. 
Il percorso uguale per tutti, illuminato nei punti chiave grazie alla collaborazione della società Ciampac, a tre quarti gara la possibilità per chi ne ha di proseguire sul muro a sinistra, per gli altri a destra il percorso è un po’ più "dolce" ma sempre duro. Il dislivello di 660 metri e lo sviluppo di appena 2,8 chilometri.
Sono attesi i migliori interpreti del verticale, a iniziare da Paolo Larger, Michele Tavernaro, il prete volante Don Franco Torresani che ha confermato la partecipazione per la frazione racchette da neve, ma tanti altri attesi al via nel piazzale funivia Ciampac ad Alba di Canazei.
Premiazioni per le tre frazioni sia femminili sia maschili, riservata anche una categoria giovani, oltre che una classifica generale assoluta che premierà il più veloce delle tre discipline.
E questa volta i Bogn da Nia faranno suonare i campanacci!
Pasta party e festa finale al Rifugio Ciampac, discesa verso valle con la funivia messa a disposizione dalla società impianti.
I Bogn da Nia ringraziano il Soccorso Alpino Alta Val di Fassa, la Croce Bianca e i VVF di Canazei per la sempre attenta collaborazione. 
Proprio grazie al supporto dei Vigili del Fuoco il Monte Colac sarà illuminato a giorno.
L’organizzazione ricorda che sarà possibile salire gratuitamente in funivia per assistere all’arrivo di questa entusiasmante sfida.   
Per info e iscrizioni consultare il sito www.bogndania.com.  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.