Trofeo Crazy, sigillo di Robert Antonioli

Nella gara rosa a segno Corinna Ghirardi

La stagione agonistica dello ski-alp in Italia è partita. Opening sabato al Tonale, con il Trofeo Crazy Idea, gara FISI, prima tappa del circuito Crazy Ski Alp Tour. Tracciato nella conca del ghiacciaio, un giro da ripetere due volte, per un totale di oltre 900 metri di dislivello, reso ancora più insidioso per le condizioni meteo: cielo grigio, vento, e temperatura bella fredda. Neve poca, da affrontare con cautela.

GARA MASCHILE – I favoriti della vigilia non hanno tradito le attese. C’erano quattro nazionali che subito hanno preso la testa del gruppone di quasi 150 partecipanti. Robert Antonioli è partito subito forte, ma dietro il valtellinese Mathèo Jacquemoud, ormai rientrato a ‘tempo pieno’ nello ski-alp race, ci ha provato sino alla fine. Antonioli davanti al termine del primo giro e poi, guadagnando nei cambi assetto e in discesa, ha retto sino al traguardo. Piazza d’onore per il francese, poi altra sfida Italia-Francia per il terzo gradino posto. Filippo Barazzuol era davanti a metà gara, nel finale la rimonta e il sorpasso di Valentin Favre. Quinto un regolare William Boffelli, anche lui ormai a tempo pieno nel giro azzurro.

GARA FEMMINILE – In tre a giocarsi il successo, tutte sempre molto vicine. Laura Besseghini è transitata per prima dopo il primo giro. Ma nella seconda tornata esce alla distanza Corinna Ghirardi che arriva solitaria sul traguardo. Seconda in rimonta Bianca Balzarini, sul terzo gradino del posto Laura Besseghini. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.